Psr: Shaurli, via a gestione sostenibile pascoli

(AGI) - Udine, 29 mag. - In attesa della definitivaapprovazione del Piano di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020 daparte della Commissione europea, su proposta dell'assessoreCristiano Shaurli, la Direzione centrale risorse agricole hadeciso di anticipare i tempi su alcune misure, per darecontinuità alla precedente programmazione, predisponendo iprimi bandi. Dopo il via libera a quello sull'agricolturabiologica, oggi la giunta ha deciso di aprire i termini per lapresentazione delle domande di adesione anche alla misura10-Gestione sostenibile dei pascoli per la tutela climatica,per l'annualità 2015. "Abbiamo fatto le opportune verifiche conla Commissione europea -

(AGI) - Udine, 29 mag. - In attesa della definitivaapprovazione del Piano di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020 daparte della Commissione europea, su proposta dell'assessoreCristiano Shaurli, la Direzione centrale risorse agricole hadeciso di anticipare i tempi su alcune misure, per darecontinuità alla precedente programmazione, predisponendo iprimi bandi. Dopo il via libera a quello sull'agricolturabiologica, oggi la giunta ha deciso di aprire i termini per lapresentazione delle domande di adesione anche alla misura10-Gestione sostenibile dei pascoli per la tutela climatica,per l'annualità 2015. "Abbiamo fatto le opportune verifiche conla Commissione europea - spiega Shaurli - registrando unaconvergenza di vedute anche su questa misura, tale da farciimmaginare che essa avrà il via libera dalla Ue. Con questascelta intendiamo consentire ad una novantina di aziende di nonperdere un'annualità di possibili finanziamenti europei,aprendo il bando in via condizionata. Il che significa che laconcessione e l'erogazione degli aiuti sono subordinate allaapprovazione definitiva del PSR". L'intervento favoriscel'adozione di tecniche di gestione sostenibile dei pascoli alloscopo di tutela dell'ambiente, della biodiversità e delpaesaggio concorrendo al miglioramento delle risorse idriche,della qualità e struttura dei suoli agricoli e allasalvaguardia idrogeologica. Riguarda prevalentemente le areemontane. Le domande vanno presentate on line entro il 15giuigno e successivamente perfezionate con l'invio cartaceo ditutta la documentazione richiesta. (AGI)