Piattaforma online borsa merci: Di Pisa, grossisti perplessi

(AGI) - Roma, 20 ott. - "Questa nuova iniziativa del Mipaaf edella Borsa merci telematica italiana ha lasciato i grossistiortofrutticoli alquanto perplessi. Una tale iniziativa nonconsidera il ruolo e il lavoro che viene fatto all'interno deicentri agroalimentari, nonche' delle associazioni di categoriache li rappresentano". Lo ha dichiarato il Presidente diFedagromercati-Confcommercio, Valentino Di Pisa, in seguitoalla presentazione avvenuta oggi a Expo 2015 della nuovapiattaforma telematica regolamentata per la contrattazione deiprodotti agricoli e agroalimentari, iniziativa del Mipaaf edella Borsa Merci telematica italiana, con la collaborazione diUnioncamere. "Rimango amareggiato -ha aggiunto -

(AGI) - Roma, 20 ott. - "Questa nuova iniziativa del Mipaaf edella Borsa merci telematica italiana ha lasciato i grossistiortofrutticoli alquanto perplessi. Una tale iniziativa nonconsidera il ruolo e il lavoro che viene fatto all'interno deicentri agroalimentari, nonche' delle associazioni di categoriache li rappresentano". Lo ha dichiarato il Presidente diFedagromercati-Confcommercio, Valentino Di Pisa, in seguitoalla presentazione avvenuta oggi a Expo 2015 della nuovapiattaforma telematica regolamentata per la contrattazione deiprodotti agricoli e agroalimentari, iniziativa del Mipaaf edella Borsa Merci telematica italiana, con la collaborazione diUnioncamere. "Rimango amareggiato -ha aggiunto - del mancatocoinvolgimento degli operatori grossisti all'interno diun'operazione sicuramente innovativa e di valore, che pero'riflette una visione distorta del funzionamento della filieraagroalimentare dato che non vede la partecipazione ed ilcontributo dei centri agroalimentari. Quest'ultimi infatti,piu' di tutti, si occupano di commercializzazione econtrattazione di prodotti alimentari ed ortofrutticoli, e diconseguenza sono attori che potrebbero svolgere un ruolodeterminanti all'interno di quest'operazione". "Ricordo, ha aggiunto Di Pisa, come all'articolo 11,"Modernizzazione della logistica", del collegatoall'agricoltura al decreto-legge 51/2015 recante "Disposizioniurgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi,di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi dicarattere eccezionale e di razionalizzazione delle struttureministeriali" (AC3104-A), sono previsti "nell'ambito delleinfrastrutture strategiche e di preminente interesse nazionaledi cui all'articolo 1, comma 1, della legge 21 dicembre 2001,n. 443, e successive modificazioni, gli interventi prioritarifinalizzati alla modernizzazione delle infrastrutturelogistiche del comparto agroalimentare, con particolareriferimento agli interventi orientati alle seguenti finalita':a) modernizzazione della rete dei mercati all'ingrosso..(continua)", disposizione che non ha avuto riscontro inquest'iniziativa".(AGI)Bru