Ortofrutta: Martina,in Sblocca Italia valorizzazione made in Italy

(AGI) - Cesena, 24 set. - "Abbiamo lavorato molto in questimesi su alcuni progetti di sistema per spingere sull'exportagroalimentare e adesso dobbiamo perfezionare nella praticaalcune delle misure approvate nello Sblocca Italia: sonoconvinto che si possa fare un lavoro importante divalorizzazione del Made in Italy": lo ha spiegato il ministrodelle politiche agricole Maurizio Martina a marginedell'inaugurazione del Macfrut a Cesena. Il ministro si e'detto convinto che bisogna puntare il piu' possibile asviluppare l'export. "Stiamo attraversando un periodocomplicato, che ci mette di fronte il grande temadell'adeguamento degli strumenti per gestire le

(AGI) - Cesena, 24 set. - "Abbiamo lavorato molto in questimesi su alcuni progetti di sistema per spingere sull'exportagroalimentare e adesso dobbiamo perfezionare nella praticaalcune delle misure approvate nello Sblocca Italia: sonoconvinto che si possa fare un lavoro importante divalorizzazione del Made in Italy": lo ha spiegato il ministrodelle politiche agricole Maurizio Martina a marginedell'inaugurazione del Macfrut a Cesena. Il ministro si e'detto convinto che bisogna puntare il piu' possibile asviluppare l'export. "Stiamo attraversando un periodocomplicato, che ci mette di fronte il grande temadell'adeguamento degli strumenti per gestire le crisi, ma sonoconvinto che ci siano le condizioni per fare un salto diqualita' su questo fronte- ha detto ancora Martina - Ritengoche una crisi come quella delle pesche e nettarine andavaaffrontata diversamente dall'Unione Europea, con piu' rapidita'e con piu' incisivita'. Abbiamo faticato a far capire lacomplessita' e la profondita' del problema. Quello che abbiamovissuto soprattutto quest'estate - ha sottolineato Martina - cidimostra che gli strumenti per reagire a queste crisi vannoancora migliorati". Un problema che dall'ortofrutta arriva acoinvolgere l'intero settore agroalimentare. "Credo che con ilnuovo Commissario all'agricoltura, non appena si insediera' -ha concluso il Ministro - faremo questa riflessione perche' none' solo una questione italiana, ma di tutta la politicaagricola comunitaria". (AGI).