Ogm: Task force Fvg, si lasci ad autorita' compito di intervenire

(AGI) Trieste, 25 giu. - "Nelle ultime settimane il folclore ela voglia di dare spettacolo ha connotato sia le azioni deiprodi ogiemmisti friulani che di alcuni paladini dell'altrofronte". Lo afferma una nota della Task force regionale No Ogm(composta da Aiab-Fvg, Aprobio, Isde, Legambiente e Wwf)secondo la quale tutto cio' "non aiuta a ristabilire un climadi legalita' ne' permette ai cittadini di comprendere cio' chel'agricoltura basata sulle colture Ogm significa e comporta". "Seppur con ritardi e contraddizioni ormai il quadronormativo nazionale e soprattutto regionale e' chiaro -prosegue la Task force - quindi

(AGI) Trieste, 25 giu. - "Nelle ultime settimane il folclore ela voglia di dare spettacolo ha connotato sia le azioni deiprodi ogiemmisti friulani che di alcuni paladini dell'altrofronte". Lo afferma una nota della Task force regionale No Ogm(composta da Aiab-Fvg, Aprobio, Isde, Legambiente e Wwf)secondo la quale tutto cio' "non aiuta a ristabilire un climadi legalita' ne' permette ai cittadini di comprendere cio' chel'agricoltura basata sulle colture Ogm significa e comporta". "Seppur con ritardi e contraddizioni ormai il quadronormativo nazionale e soprattutto regionale e' chiaro -prosegue la Task force - quindi le autorita' regionali hannotutti gli strumenti per intervenire multando chi non harispettato il divieto e rimuovendo le colture non autorizzate.Ma solo le autorita' - precisano - lo devono e possono fare,altrimenti diamo ragione a chi continua ad infrangere le leggie ad agire con arroganza verso l'intera comunita'". "Sappiamo che le autorita' regionali stanno lavorando alriguardo ed abbiamo fiducia nella rapida e definitivaconclusione della vicenda, ma - si legge ancora nella notadella Task force - proprio per evitare altri 'spettacoli',chiediamo alla Regione di fare in fretta e non lasciare adanimi facinorosi il modo di complicare ulteriormente laquestione". Ieri alcuni attivisti disobbedienti hanno distruttonuovamente un campo dove era stato piantato mais Ogm a Vivaro(Pordenone). (AGI)