Musica e migranti: Germania, canzone anti-nazi del 1983 diventa hit

(AGI) - Berlino, 11 set. - Ventidue anni dopo la sua uscita,una canzone anti-nazista del 1993 e' balzata in cima alleclassifiche tedesche sull'onda di una campagna sui social mediaper sensibilizzare sul tema dei rifugiati. "Schrei nach Liebe"(grido d'amore) del gruppo punk berlinese Die Arzte fu scrittain occasione dei disordini xenofobi in Sassonia, quando giovanineonazisti aggredirono venditori ambulanti vietnamiti. "La tuaviolenza e' solo un silenzioso grido d'amore", dice il testodel brano che e' stato 'riproposto' sui social da un insegnantedi musica, Gerhard Torges, con l'invito ad acquistarlo online orichiederlo alla radio

(AGI) - Berlino, 11 set. - Ventidue anni dopo la sua uscita,una canzone anti-nazista del 1993 e' balzata in cima alleclassifiche tedesche sull'onda di una campagna sui social mediaper sensibilizzare sul tema dei rifugiati. "Schrei nach Liebe"(grido d'amore) del gruppo punk berlinese Die Arzte fu scrittain occasione dei disordini xenofobi in Sassonia, quando giovanineonazisti aggredirono venditori ambulanti vietnamiti. "La tuaviolenza e' solo un silenzioso grido d'amore", dice il testodel brano che e' stato 'riproposto' sui social da un insegnantedi musica, Gerhard Torges, con l'invito ad acquistarlo online orichiederlo alla radio in risposta ai recenti episodi dirazzismo contro i richiedenti asilo. L'iniziativa ha registratoun tale successo che, nel giro di una settimana, la canzone haraggiunto il primo posto nelle classifiche, diventando una verae propria 'hit'. "Un successo di questo genere e' senzaprecedenti nella storia", ha commentato Mathias Giloth dellaGfK Entertainment, la compagnia che stila le classifichemusicali tedesche. Il brano e' in cima alle classifiche anchein Austria e al secondo posto in Svizzera. I Die Aerzte hannofatto sapere che i ricavati della vendita verranno devolutiall'organizzazione no-profit che aiuta i rifugiati 'Pro Asyl'. .