Montagna: Mazzitti candida Gran Sasso patrimonio Unesco

(AGI) - Teramo, 17 nov. - "Abruzzesi, italiani e italianiall'estero chiamati ad affermare il Gran Sasso d'Italia qualepatrimonio identitario nazionale e patrimonio naturaledell'umanita'". Walter Mazzitti, gia' presidente del ParcoNazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, annuncia l'avviodell'iniziativa con l'obiettivo di aggregare giovani,istituzioni pubbliche e private, nazionali e regionali, entiterritoriali, universita', centri di ricerca e associazioni, esostenere la candidatura del Gran Sasso d'Italia pressol'Unesco. Un alto Comitato Scientifico elaborera' il documentoper la definizione dei principi e obiettivi a supporto dellacandidatura. L'associazione "Amici del Gran Sasso d'Italia"sollecitera' l'aggregazione di

(AGI) - Teramo, 17 nov. - "Abruzzesi, italiani e italianiall'estero chiamati ad affermare il Gran Sasso d'Italia qualepatrimonio identitario nazionale e patrimonio naturaledell'umanita'". Walter Mazzitti, gia' presidente del ParcoNazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, annuncia l'avviodell'iniziativa con l'obiettivo di aggregare giovani,istituzioni pubbliche e private, nazionali e regionali, entiterritoriali, universita', centri di ricerca e associazioni, esostenere la candidatura del Gran Sasso d'Italia pressol'Unesco. Un alto Comitato Scientifico elaborera' il documentoper la definizione dei principi e obiettivi a supporto dellacandidatura. L'associazione "Amici del Gran Sasso d'Italia"sollecitera' l'aggregazione di soggetti pubblici e privati e igiovani in particolare, per scrivere una nuova storia sul GranSasso d'Italia fondata su tre grandi obiettivi: affermare lostatus del Gran Sasso d'Italia quale montagna piu' altadell'Appennino e dunque dell'Italia peninsulare, affermare cheil Gran Sasso d'Italia e' patrimonio identitario e risorsastrategica per lo sviluppo sostenibile dell'Abruzzo e delPaese; assicurare che esso diventi il naturale luogoidentitario di aggregazione per cittadini, istituzioni, entiterritoriali, mettendo a valore uno straordinario giacimento diopportunita', tuttora largamente inesplorato, quale laboratoriodove pensare e progettare il futuro delle nuove generazioni.L'associazione dara' vita ad una rete delle "Comunita' del GranSasso d'Italia" che dialogheranno attraverso un grande portaledel Gran Sasso d'Italia. L'economia verde trovera' nell'areamontana il suo orizzonte privilegiato per creare benessere elavoro. Saranno assunte concrete iniziative per favorire lanascita di una "Banca della terra del Gran Sasso d'Italia" confinalita' di valorizzazione del patrimonio agricolo incolto eabbandonato da destinare a giovani imprenditori agricoli. ARoma, il 5 dicembre prossimo, "Amici del Gran Sasso d'Italia"presentera' in conferenza stampa il suo programma e lancera' ilprimo appello agli abruzzesi, agli italiani e agli italianial'estero.(AGI)Te1/Bru