Per la guida turistica è una meta da non perdere, l'imprenditore aveva bocciato il turismo in Puglia

 

Lonely Planet mette Lecce nella Top 10, schiaffo a Briatore 
 Lecce
di Monica Setta
 
Flavio Briatore ha lanciato il sasso bocciando la Puglia dei musei o delle masserie che si accontenta di un turismo da class economy senza puntare ad avere strutture extralusso dedicate ai veri vip oppure ai super ricchi russi ed arabi. Avvolto e travolto dalle reazioni di meridionalisti illustri come Pino Aprile o editorialisti del.calibro di Massimo Nava, da politici come il presidente della Regione Michele Emiliano che tanto si sta impegnando per far sì che la Puglia sia davvero in futuro la California d'Italia, Briatore non si aspettava che una replica così ben argomentata e dunque tesa a smontare il suo surreale j'accuse arrivasse nientemeno che da Lonely Planet, la guida di viaggio più apprezzata, acquistata ed utilizzata in tutto il mondo. Ebbene tra le 10 metropoli da visitare c'è a sorpresa Lecce capoluogo di provincia del magnifico barocco, territorio a cui fa capo Otranto dove Briatore sta investendo appunto per lanciare la prossima estate un futuro Beach a 5 stelle a metà strada fra il Twiga di Forte dei Marmi ed il Billionaire di Porto Cervo.
A Lecce, scrive Lonely Planet,  è possibile perdersi nei vicoli storici, ammirare le più importanti e belle chiese barocche del Sud Italia, sorseggiare un bicchiere di vino in un locale oppure assaggiare l’ottima “puccia”, uno dei tanti prodotti tipici leccesi.
 
Non è un caso se la città -attraente soprattutto per quei musei o quella bellezza artistica "nature" così deprecata da Briatore- è stata invece inserita nella top ten delle 10 metropoli più belle da visitare al mondo proprio a causa del suo patrimonio artistico, degli ulivi e del mare pulito. 
 
Con il superbo Anfiteatro Romano, il Palazzo del Seggio, Piazza Sant’Oronzo, la Basilica di Santa Croce, questa città è un diamante incastonato nella splendida cornice del Salento.
 
E ancora: Piazza del Duomo, il Castello, le Due Torri, il Teatro Romano, i Musei storici che ospitano collezioni di arte contemporanea a moderna, l’antica Biblioteca Innocenziana e l’Archivio Storico Diocesano.
 
Non stupisce chi ama il.turismo.d'arte e natura che Lecce sia stata inserita nella top ten delle 10 città più belle al mondo accanto ad Abu Dhabi, Charleston, Cork, Cuenca, Istanbul, Kyoto, Sarajevo, Singapore e Vancouver. In particolare il capoluogo pugliese figura accanto a Charleston, in West Virginia, negli Stati Uniti.
 
La Lonely Planet cita poi Cork, affascinante città irlandese che offre festival, locali tutto l’anno. E nella top ten c’è anche Cuenca, in Ecuador, una delle più belle e suggestive città al mondo. Una città ricca di tradizioni e di architettura coloniale spagnola che è stata inserita tra i siti del Patrimonio dell’Umanità. Infine Lecce è nella top ten anche insieme alla magnifica Istanbul, capitale Europea della Cultura nel 2010, una città in cui si mescolano Oriente e Occidente nell’arte, nella cultura, negli eventi, nel divertimento.
E Lonely Planet non poteva non citare Kyoto, in Giappone, patria dei grattacieli, dell’alta tecnologia, di antichi santuari e della tradizione nipponica, la bellissima Sarajevo, con le sue tradizioni, la sua storia, i  suoi poeti, musicisti e scrittori e Singapore, con i suoi Giardini Botanici, Fort Canning e Mount Faber e Vancouver, ricca di musei, di locali ed arte. Risultato? Caro Briatore, ripensaci: la.prossima volta compra la guida di Lonely Planet e vai tu in un museo leccese. Sicuramente cambierai idea sulla Puglia reale (e aggiungiamo noi, migliore). Auguri Flavio! (AGI)