Lavazza: ok bilancio 2014, Ebit a 156, 4 mln, fatturato stabile

(AGI) - Roma, 12 mag. - Via libera dall'assemblea dei sociLavazza al bilancio 2014 e al consolidato del gruppo cheregistra volumi in crescita del 4%, un fatturato di 1,344,1miliardi di euro, sostanzialmente stabile rispetto agli 1,340,1miliardi del 2013, un Ebitda a 225,8 milioni di euro (rispettoai 223,5 milioni dell'esercizio precedente) e un Ebit a 156,4milioni di euro (contro i 123,2 dell'esercizio precedente, conun incremento del 27%). L'utile d'esercizio a livelloconsolidato e' pari a 126,7 milioni di euro, in aumento del 16%rispetto ai 109,3 milioni del 2013. Dal punto di vistafinanziario,

(AGI) - Roma, 12 mag. - Via libera dall'assemblea dei sociLavazza al bilancio 2014 e al consolidato del gruppo cheregistra volumi in crescita del 4%, un fatturato di 1,344,1miliardi di euro, sostanzialmente stabile rispetto agli 1,340,1miliardi del 2013, un Ebitda a 225,8 milioni di euro (rispettoai 223,5 milioni dell'esercizio precedente) e un Ebit a 156,4milioni di euro (contro i 123,2 dell'esercizio precedente, conun incremento del 27%). L'utile d'esercizio a livelloconsolidato e' pari a 126,7 milioni di euro, in aumento del 16%rispetto ai 109,3 milioni del 2013. Dal punto di vistafinanziario, l'anno si chiude con un saldo di cassa pari a340,5 milioni di euro. Notevole il miglioramento della quota difatturato derivante dai mercati internazionali, che si avvicinaal 50% rispetto al 46% del 2013, in linea quindi conl'obiettivo strategico fissato due anni fa e in progressivoavvicinamento al target a medio termine del 70%. I risultatipositivi registrati all'estero, pari nel complesso a un aumentodell'8% dei volumi, sono stati frutto di piani e modelli dibusiness sviluppati ad hoc per ogni singolo Paese e volti allacrescita delle rispettive quote di mercato. Da segnalare, inparticolare, le performance a valore di tre Paesi, tutticresciuti a doppia cifra: Stati Uniti (+27,6%), Regno Unito(+16,9%) e Germania (+12,7%). Oltre a questi mercati, siconfermano come Paesi di particolare importanza per l'aziendain questa fase la Francia, il Centro-Nord Europa e l'Australia.In Italia i risultati del 2014, nonostante il mercato abbiaregistrato una contrazione dei consumi, segnano rispettoall'anno precedente un significativo mantenimento dei volumiche rimangono invariati. Per quanto riguarda il compartoretail, Lavazza ne ha consolidato la leadership con una quota avolume pari al 41,6%, attestandosi al 44,9% a valore (datiNielsen). (AGI) Gio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it