Green Symphony Orchestra, l'ecologia sonora diventa arte

(AGI) - Roma, 30 gen. - Nasce la Green Symphony Orchestra, ilprogetto artistico ispirato dalla passione per la musica el'impegno ecologico. Piu' di 40 musicisti, diretti da ManfredoDi Crescenzo, suonano cercando di trasferire attraverso lamusica una maggiore consapevolezza e attenzione verso iproblemi legati all'ambiente. La GSO accosta al tradizionalerepertorio per orchestra una musica alternativa rappresentatada composizioni vocali e strumentali che spaziano dalla new agealla musica elettronica e riproducono i suoni della natura. Unmodo diverso per diffondere la musica orchestrale, vocale esinfonica che si ispira alla natura, all'ambiente eall'ecologia, scritta

(AGI) - Roma, 30 gen. - Nasce la Green Symphony Orchestra, ilprogetto artistico ispirato dalla passione per la musica el'impegno ecologico. Piu' di 40 musicisti, diretti da ManfredoDi Crescenzo, suonano cercando di trasferire attraverso lamusica una maggiore consapevolezza e attenzione verso iproblemi legati all'ambiente. La GSO accosta al tradizionalerepertorio per orchestra una musica alternativa rappresentatada composizioni vocali e strumentali che spaziano dalla new agealla musica elettronica e riproducono i suoni della natura. Unmodo diverso per diffondere la musica orchestrale, vocale esinfonica che si ispira alla natura, all'ambiente eall'ecologia, scritta dai grandi compositori del passato, maanche dagli autori contemporanei. Parchi, anfiteatri, pontilisul mare e grotte sono le location predilette dall'orchestra'green'. Il fondatore Alessandro De Santis e il direttored'Orchestra Manfredo Di Crescenzo, hanno dato vita al progettoispirandosi ai principi del musicologo canadese Murray Schafer,considerato il padre mondiale dell'ecologia sonora. .