Franceschini, da remake Ben Hur a 007, tornano major a Cinecitta'

(AGI) - Roma - Le grandi major tornano a girare aCinecitta' investendo circa 150 milioni di euro per film comeil remake  [...]

(AGI) - Roma, 23 nov. - Le grandi major tornano a girare aCinecitta' investendo circa 150 milioni di euro per film comeil remake di Ben Hur e il nuovo 007, prodotti dalla MetroGoldwyn Mayer, ma anche Zoolander 2, della Paramount Pictures.Lo sottolinea il ministro dei Beni e delle Attivita' culturalie del Turismo, Dario Franceschini, aggiungendo che si tratta diun "risultato straordinario" ottenuto grazie agli incentivifiscali contenuti nel decreto Art Bonus. "Le grandi produzioniinternazionali - afferma il titolare del Collegio Romano - sonotornate a Cinecitta' portando occupazione e indotto grazie agliincentivi fiscali piu' ampi previsti dal decreto Art Bonus. Unrisultato straordinario, l'Italia continua ad attrarre eaffascinare tutto il mondo del cinema offrendo location unichenelle citta', nei borghi e gli stabilimenti di Cinecitta' che,dopo un periodo buio, sono tornati a ospitare produzioniinternazionali di grande livello. I film ambientati in Italiasono il piu' straordinario strumento di promozione turistica edi rilancio dell'immagine dell'Italia nel mondo. Un film chemostra la bellezza italiana vale da solo come migliaia emigliaia di spot pubblicitari a pagamento in tutte le tv delmondo". Dal ministero ricordano che "sono passati sei mesidall'emanazione del decreto Art Bonus, che e' intervenuto sulTax credit cinema per attrarre investimenti esteri in Italianel settore della produzione cinematografica ed audiovisiva. Lenuove norme - evidenziano ancora dal dicastero - hannoaumentato da 110 a 115 milioni di euro il fondo per leagevolazioni fiscali al cinema ma soprattutto hanno innalzatoda 5 milioni di euro a film a 10 milioni a impresa (e un grandefilm puo' essere coprodotto da piu' imprese) il limite massimodel credito d'imposta per la produzione esecutiva e leindustrie tecniche che realizzano in Italia, utilizzando manod'opera italiana, film o parti di film stranieri. I risultatisono stati immediati, gli investimenti delle produzioniinternazionali si aggirano attorno ai 150 milioni di euro". IlCollegio Romano elenca quindi le principali produzioni chestanno usufruendo delle nuove norme: il remake dello storicoBen Hur del 1959, la cui sceneggiatura e' firmata da JohnRidley, vincitore del premio Oscar, nel 2014, con Dodici annischiavo, miglior sceneggiatura non originale; il nuovo film di007, prodotto dalla Metro Goldwyn Mayer, con la regia di SamMendes, che sara' girato a Roma tra febbraio e marzo 2015;Christ the Lord, tratto dall'omonimo libro di Anne Rice; VoiceFrom The Stone, thriller psicologico prodotto da ZanuckIndependent con la regia di Eric D. Howell; Zoolander 2,prodotto da Paramount Pictures e diretto e interpretato da BenStiller. Infine, Diabolik-La Serie. In questo caso, lacoproduzione internazionale (Sky Italia, BSKYB, SkyDE) siavvarra' del talento del 3 volte Premio Oscar Dante Ferrettiche ha accettato di realizzare le scenografie di Clerville, lacitta' immaginaria in cui sono ambientate le avventure diDiabolik. .