Expo: Svizzera, Il Giro del gusto a Roma

(AGI) - Roma, 22 set. - Al fine di garantire allapartecipazione della Svizzera all'Esposizione Universale diMilano nel 2015 un effetto duraturo, la Confederazione Elveticaorganizza nel corso del 2014 il Giro del Gusto. Villa Maraini,suggestiva sede dell'Istituto Svizzero di Roma, ospita dal 22al 26 settembre la seconda tappa del tour itinerante. Il temaportante dell'esposizione universale "Nutrire il pianeta.Energia per la vita" e' il punto di partenza ideale persviluppare una settimana di conferenze e dibattiti incentratesulla sicurezza alimentare e la sostenibilita', a cuipartecipano produttori, consumatori, ricercatori,rappresentanti delle organizzazioni internazionali, studenti e

(AGI) - Roma, 22 set. - Al fine di garantire allapartecipazione della Svizzera all'Esposizione Universale diMilano nel 2015 un effetto duraturo, la Confederazione Elveticaorganizza nel corso del 2014 il Giro del Gusto. Villa Maraini,suggestiva sede dell'Istituto Svizzero di Roma, ospita dal 22al 26 settembre la seconda tappa del tour itinerante. Il temaportante dell'esposizione universale "Nutrire il pianeta.Energia per la vita" e' il punto di partenza ideale persviluppare una settimana di conferenze e dibattiti incentratesulla sicurezza alimentare e la sostenibilita', a cuipartecipano produttori, consumatori, ricercatori,rappresentanti delle organizzazioni internazionali, studenti eil pubblico. "L'Istituto Svizzero e' un centro di produzione,riflessione e innovazione tra arte e scienza che, anche conquesta settimana di eventi, rafforza i legami dinamici fraSvizzera e Italia" spiega il Direttore Michele Luminati: "VillaMaraini, luogo di dialogo e di creazione, diventa il centro diquesto dibattito durante la seconda tappa del Giro del Gusto". Gli argomenti trattati spaziano dalla sostenibilita' nellaproduzione alimentare alla "food diplomacy", dal "made in" allagestione collettiva del territorio fino alla sicurezzaalimentare, a cui si aggiungono concerti, letture e viaggigastronomici. Un festival della Svizzera che accogliepersonalita' di spicco, quali il vice-presidente del Fondointernazionale per lo sviluppo agricolo Michel Mordasini, ilPremio Nobel Alternativo 2013 Hans R. Herren, il sommelierpluripremiato Paolo Basso, il fondatore e presidente di Cuisinesans frontie'res David Honer e gli scrittori svizzeri ArnoCamenisch e Roland Buti. Le idee e i risultati della tappa romana del Giro del Gustopotranno essere integrati nelle attivita' del PadiglioneSvizzero a Expo 2015. "La tappa romana del Giro del Gusto cipermettera' di riflettere sulla sicurezza alimentare, sullepossibili soluzioni in grado di rafforzare la resilienza deisistemi alimentari e di valutare il ruolo della cooperazionetra differenti attori, cosi come l'apporto delle nuovetecnologie. E' questo l'obiettivo della conferenzainternazionale organizzata nell'ambito di questa tappa, a cuiparteciperanno rappresentanti delle organizzazioniinternazionali, del mondo scientifico, ed economico," harilevato l'Ambasciatore di Svizzera in Italia GiancarloKessler. Il Giro del gusto intende pure mostrare che la Svizzera e'un paese aperto, creativo e che i due Paesi sono legati darelazioni solide e profonde in molti settori. "La tappamilanese e' stata una tappa popolare con la Casa Svizzera alcentro della piazza pubblica. La tappa romana e' il momento diriflessione del tour itinerante, mentre la tappa conclusiva diTorino sara' incentrata sulla diversita' e sulla qualita' deiprodotti alimentari al Salone internazionale del Gustoorganizzato da Slow Food. Il Giro del Gusto e' un elementoimportante della nostra strategia di comunicazioneinternazionale che vuole far scoprire la diversita' e i puntidi forza della Svizzera nei paesi vicini " ha concluso NicolasBideau, capo di Presenza Svizzera del Dipartimento federaledegli affari esteri (DFAE). La tappa romana del Giro del Gusto e' organizzatadall'Istituto Svizzero di Roma, dall'Ambasciata Svizzera inItalia e da Presenza Svizzera del Dipartimento federale degliAffari Esteri in collaborazione con la Rappresentanzapermanente della Svizzera presso le organizzazioniinternazionali in campo alimentare (FAO, IFAD, PAM).(AGI) Bru