Expo: due giorni promozione prodotti enogastronomici umbri

(AGI) - Perugia, 20 ott. - Molti di loro sono giovani, lamaggior parte ha una laurea e tutti sono animati dalla forteconvinzione che l'agricoltura sia da riscoprire e valorizzare.Alle produzioni alimentari di qualita' e ai prodottiprovenienti da piccole aziende di coltivazioni o produzionisperimentali presenti sul territorio regionale, la Regione Umbria e il Centro Umbria Export, in occasione di Expo 2105,hanno dedicato, nello spazio Adi (Associazione DesignIndustriale) di via Bramante a Milano, due giornate dipromozione intitolate 'Niente e' come viverla!'. Ad entrambele iniziative ha partecipato l'assessore regionaleall'agricoltura, Fernanda Cecchini. L'iniziativa ha

(AGI) - Perugia, 20 ott. - Molti di loro sono giovani, lamaggior parte ha una laurea e tutti sono animati dalla forteconvinzione che l'agricoltura sia da riscoprire e valorizzare.Alle produzioni alimentari di qualita' e ai prodottiprovenienti da piccole aziende di coltivazioni o produzionisperimentali presenti sul territorio regionale, la Regione Umbria e il Centro Umbria Export, in occasione di Expo 2105,hanno dedicato, nello spazio Adi (Associazione DesignIndustriale) di via Bramante a Milano, due giornate dipromozione intitolate 'Niente e' come viverla!'. Ad entrambele iniziative ha partecipato l'assessore regionaleall'agricoltura, Fernanda Cecchini. L'iniziativa ha vistoprotagonisti la 'Rete dei Piccoli', formata in Umbria da 37aziende che producono prodotti agroalimentari di nicchia,nonche' alcuni rappresentanti del progetto di contaminazionetra grafica e cucina 'Spollo Kitchen', realizzato da Zup e CstGrafica di Citta' di Castello in collaborazione con Polyedra,con il patrocinio di Aiap (Associazione italiana design dellacomunicazione visiva) e Adcipyooktty (Art Director Clubitlaliano). Protagonista delle serate di degustazione edimostrative e' stato il formaggio: ricercatori, allevatori,agricoltori e gastronomi hanno infatti illustrato aipartecipanti gli aspetti tecnico-scientifici della produzionecasearia, svelando tutte le possibili curiosita' e gli aspettipiu' nascosti delle tradizioni legate a questo alimento."Intrecciare l'innovazione e la ricerca con il sapere anticotramandato nella propria terra e' l'obiettivo che si prefiggonomolte micro o piccole aziende attive sul territorio umbro - haspiegato l'assessore Cecchini -. Cio' che unisce questeattivita', oltre la necessita' di ampliare il mercato diriferimento attraverso l'ottimizzazione della distribuzionedelle merci con soluzioni avanzate, e' la capacita' di poterrendere accessibile la produzione alimentare di nicchia, comequella dei prodotti tipici umbri, a un prezzo ragionevole,certificando costantemente la sostenibilita' ambientale".(AGI)