Expo: Coldiretti, +20%importazioni uovo; e' piatto anticrisi (2)

(AGI) - Roma, 9 ott. - Le uova di gallina - sottolinea laColdiretti - hanno rinnovato la gamma delle tipologie offerte eil proprio styling, ma sono anche all'avanguardia nel sistemadi etichettatura obbligatorio a livello europeo che consente didistinguere tra l'altro la provenienza e il metodo diallevamento con un codice che con il primo numero consente dirisalire al tipo di allevamento (0 per biologico, 1 all'aperto,2 a terra, 3 nelle gabbie), la seconda sigla indica lo Stato incui e' stato deposto (es. IT), seguono le indicazioni relativeal codice ISTAT del Comune, alla

(AGI) - Roma, 9 ott. - Le uova di gallina - sottolinea laColdiretti - hanno rinnovato la gamma delle tipologie offerte eil proprio styling, ma sono anche all'avanguardia nel sistemadi etichettatura obbligatorio a livello europeo che consente didistinguere tra l'altro la provenienza e il metodo diallevamento con un codice che con il primo numero consente dirisalire al tipo di allevamento (0 per biologico, 1 all'aperto,2 a terra, 3 nelle gabbie), la seconda sigla indica lo Stato incui e' stato deposto (es. IT), seguono le indicazioni relativeal codice ISTAT del Comune, alla sigla della Provincia e,infine il codice distintivo dell'allevatore. A questeinformazioni si aggiungono - continua la Coldiretti - quellerelative alle differenti categorie (A e B a seconda che sianoper il consumo umano o per quello industriale) per indicare illivello qualitativo e di freschezza e le diverseclassificazioni in base al peso (XL, L, M, S). "Con il sistemadi etichettatura delle uova e' stato avviato in Europa unpercorso di trasparenza importante per garantire ai consumatoriscelte di acquisto consapevoli in merito all'origine e allecaratteristiche della produzione che manca ancora purtroppo permolti alimenti", ha affermato il presidente della ColdirettiRoberto Moncalvo nel sottolineare che "e' pero' necessario chequeste misure di trasparenza che hanno premiato il Made inItaly siano adottate anche per gli ovoprodotti utilizzati nellatrasformazione industriale". Particolarmente esaltante -sottolinea la Coldiretti - e' stato l'aumento degli acquisti diuova biologiche che assorbono circa il 9 per cento della spesabio dagli italiani per un valore stimato in circa 200 milionidi euro e continuano a crescere con un incremento degliacquisti del 5,9 per cento nel primo semestre del 2015.Complessivamente il fatturato delle vendite di uova in Italiae' pari a 1,5 miliardi di Euro con circa il 45 per cento delprodotto che e' utilizzato nell'industria alimentare per lapreparazione di pasta, dolci e altri prodotti. La produzionenazionale e' garantita dalla presenza di oltre 49 milioni digalline che garantiscono l'autosufficienza secondo Assoavi,l'associazione che ha come scopo quello di tutelare evalorizzare la produzione e la commercializzazione deiprodotti, nonche' di rappresentare i produttori associati neiconfronti della Pubblica. (AGI)red/Mld