Expo: a"Piazza Irpinia",le aziende straniere in provincia Avellino

(AGI) - Milano, 15 giu. - Non solo food a Piazza Irpinia.Presso lo spazio espositivo promosso dalla Camera di Commerciodi Avellino ad Expo parlano le aziende straniere che hannodeciso di investire in provincia di Avellino. Testimonianzesono offerte da Otello Natale, amministratore delegato di Emaspa - Europea Microfusioni Aerospaziali - e Federica VOzzella,azionista di maggioranza di Desmon spa. Due aziende leader deirispettivi settori di riferimento che hanno deciso, in unperiodo difficile e critico, di investire in Irpinia. Una sfidavinta in pieno, soprattutto grazie alle grandi potenzialita'del territorio. La Ema, societa' al

(AGI) - Milano, 15 giu. - Non solo food a Piazza Irpinia.Presso lo spazio espositivo promosso dalla Camera di Commerciodi Avellino ad Expo parlano le aziende straniere che hannodeciso di investire in provincia di Avellino. Testimonianzesono offerte da Otello Natale, amministratore delegato di Emaspa - Europea Microfusioni Aerospaziali - e Federica VOzzella,azionista di maggioranza di Desmon spa. Due aziende leader deirispettivi settori di riferimento che hanno deciso, in unperiodo difficile e critico, di investire in Irpinia. Una sfidavinta in pieno, soprattutto grazie alle grandi potenzialita'del territorio. La Ema, societa' al 100% di Rolls Royce, e' unafonderia di alta precisione, leader mondiale per la produzionedi palette rotoriche, statori e componenti di turbine dei piu'avanzati motori a reazione destinati all'aviazione civile,militare, alla propulsione navale ed alle turbogas dellecentrali elettriche per la generazione di energia elettrica. LaEma ha, "orgogliosamente", un unico stabilimento nel SudItalia, a Morra De Sanctis, in provincia di Avellino. Quil'alta tecnologia incontra la lavorazione artigianale, conmanodopera tutta locale e a stragrande maggioranza femminile;il sentirsi tutti in famiglia e' il segreto del successo. LaDesmon e' un punto di riferimento europeo nella produzione diattrezzature refrigerate per il catering ed e' da poco entrataa far parte della Middleby Corporation Company, il colossoamericano del foodservice. Ciononostante la proprieta' hadeciso di mantenere produzione e personale a Nusco,nell'avellinese, convinta del quid in piu' dato dal territorio.Senza dimenticare che altri due colossi come Zuegg e Ferrerohanno sedi strategiche proprio in Irpinia. "Con questo focussulla buona riuscita degli investimenti dei capitali stranieriin Irpinia spiega Costantino Capone, Presidente della Camera diCommercio di Avellino - desideriamo sottolineare le tantepotenzialita' del nostro territorio. La provincia di Avellinoattrae investimenti a 360 gradi, grazie ad un'offerta che vaoltre lo straordinario patrimonio paesaggistico e alimentare,che per noi rimane una risorsa fondamentale, ma non e' l'unicasui cui fare leva. Resta comunque il fatto che l'Irpinia sipresta, per le sue caratteristiche, ad accogliere gliinvestimenti importanti proprio nell'abito della viticoltura edella gastronomia di eccellenza". (AGI)Red/mld

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it