Expo: a Cuneo il roadshow di Vinitaly per padiglione "vino"

(AGI) - Roma, 23 set. - Dopo il successo delle tappe di Bari,Napoli, Ancona e Siena, giovedi' arrivera' a Castagnito, inprovincia di Cuneo, presso il Consorzio Piemonte Land ofPerfection di Via Alba 15, il roadshow che vedra' impegnati ivertici del Vinitaly di Veronafiere nella presentazione delpadiglione "VINO - A TASTE OF ITALY" per EXPO 2015. Seguira'l'appuntamento di Gorizia il 26 settembre. Il roadshow e' l'occasione per illustrare nel dettaglio aregioni, associazioni, consorzi e a tutti i produttori, ilprogetto del padiglione concepito per rappresentare eraccontare la storia e i prodotti di tutto

(AGI) - Roma, 23 set. - Dopo il successo delle tappe di Bari,Napoli, Ancona e Siena, giovedi' arrivera' a Castagnito, inprovincia di Cuneo, presso il Consorzio Piemonte Land ofPerfection di Via Alba 15, il roadshow che vedra' impegnati ivertici del Vinitaly di Veronafiere nella presentazione delpadiglione "VINO - A TASTE OF ITALY" per EXPO 2015. Seguira'l'appuntamento di Gorizia il 26 settembre. Il roadshow e' l'occasione per illustrare nel dettaglio aregioni, associazioni, consorzi e a tutti i produttori, ilprogetto del padiglione concepito per rappresentare eraccontare la storia e i prodotti di tutto il comparto,ambasciatore indiscusso del "Made in Italy" nel mondo. Un obiettivo quello della "rappresentazione democratica" ditutti gli eccellenti produttori, grandi e piccoli, checontribuiscono alla ricchezza e unicita' del nostro sistema chesi riflette oltre che nel concept del progetto anche nellistino, pensato per offrire realmente a tutti la possibilita'di partecipare ad un evento unico. Partendo da un percorso emozionale di scoperta e conoscenzamultisensoriale del primo livello, si passera' poi al pianosuperiore, vero e proprio cuore del padiglione. Il vinoitaliano trovera' qui spazio in tutte le sue innumerevolistorie e sfumature, una vera e propria "Biblioteca del Vino",dove ciascun prodotto rappresenta un titolo con una specificastoria da raccontare, una moltitudine di storie scritte, che ivisitatori potranno leggere degustando e conoscendo, perimmaginare insieme la storia da scrivere, il futuro. Infine, alterzo livello, gli spazi dedicati agli incontri. Un padiglione ad alto contenuto tecnologico, pensato inun'ottica di totale sostenibilita' poiche' ogni singoloelemento sara' riutilizzato. "Il progetto del Padiglione del Vino all'Expo e'perfettamente in linea con la storica mission di Vinitaly ed e'frutto della precisa visione strategica portata avanti negliultimi anni da Veronafiere, che qui potra' valorizzare la suaesperienza a beneficio del settore e del Paese, arricchendo unevento gia' unico per natura con la messa a punto di un'azionedi promozione e supporto che prendera' vita prima, durante eanche dopo la manifestazione", ha commentato Ettore Riello,Presidente di Veronafiere. "Avevamo dichiarato che l'obiettivo era quello di daremassima e piena rappresentazione del comparto, della sua storiae identita' e delle sue potenzialita', e infatti questoprogetto fonda su una filosofia inclusiva e democratica,poiche' crediamo fermamente che solo dando spazio all'immensaricchezza e varieta' dei nostri vini si possa realmenterappresentare l'esclusivo valore della produzione italiana", hadichiarato Giovanni Mantovani, Direttore Generale diVeronafiere.(AGI)Bru