Crisi: Coldiretti, addio dieta mediterranea, olio -25%, frutta -7% (2)

(AGI) - Roma, 14 mar. - Anche per il vino si e' avuto un "fortecontenimento" con una riduzione del 19% dei consumi che adessosi aggirano complessivamente attorno ai 20 milioni diettolitri. "Molto preoccupante", secondo la Coldiretti, lasituazione per frutta e verdura fresca: per effetto di un calodel 7% i consumi pro capite, nel 2014 si sono fermati a pocopiu' di 130 kg l'anno, non piu' di 360 grammi al giornorispetto ai 400 grammi consigliati dall'Oms. E si e' ancoramolto distanti da un'altra delle importanti raccomandazionisugli stili alimentari, che riguarda il numero

(AGI) - Roma, 14 mar. - Anche per il vino si e' avuto un "fortecontenimento" con una riduzione del 19% dei consumi che adessosi aggirano complessivamente attorno ai 20 milioni diettolitri. "Molto preoccupante", secondo la Coldiretti, lasituazione per frutta e verdura fresca: per effetto di un calodel 7% i consumi pro capite, nel 2014 si sono fermati a pocopiu' di 130 kg l'anno, non piu' di 360 grammi al giornorispetto ai 400 grammi consigliati dall'Oms. E si e' ancoramolto distanti da un'altra delle importanti raccomandazionisugli stili alimentari, che riguarda il numero di porzioni difrutta e verdura assunte ogni giorno: in Italia solo il 10%della popolazione di eta' superiore a 3 anni consumaquotidianamente almeno 4 porzioni di frutta e verdura. In calo il consumo di pasta, anche se gli italiani restanoi maggiori consumatori per un quantitativo di circa 26 kgl'anno a persona, tre volte superiore a quella di unostatunitense, di un greco o di un francese, cinque voltesuperiore a quella di un tedesco o di uno spagnolo e sedicivolte superiore a quella di un giapponese. (AGI) Bas (Segue)