Crisi: Cia, aziende agricole rischiano chiusura, occorrono misure

(AGI) - Roma, 10 set. - "Rischio chiusura per migliaia diimprese agricole. Nel secondo trimestre del 2014 i prezzipagati ai produttori sono calati del 4,8 per cento, con puntedel -12,2 per cento per gli ortaggi, erodendo qualunque marginedi redditivita'. Continuando con questo trend, molte aziendepotrebbero non superare l'anno". Lo afferma laCia-Confederazione italiana agricoltori, con un comunicato inmerito ai dati diffusi oggi dall'Istat. "Non si puo' continuarecosi' - evidenzia la Cia -. Gli agricoltori sono titolari diun'impresa produttiva come qualsiasi altra, deve avere un utileper sopravvivere. Per questo oggi servono precise

(AGI) - Roma, 10 set. - "Rischio chiusura per migliaia diimprese agricole. Nel secondo trimestre del 2014 i prezzipagati ai produttori sono calati del 4,8 per cento, con puntedel -12,2 per cento per gli ortaggi, erodendo qualunque marginedi redditivita'. Continuando con questo trend, molte aziendepotrebbero non superare l'anno". Lo afferma laCia-Confederazione italiana agricoltori, con un comunicato inmerito ai dati diffusi oggi dall'Istat. "Non si puo' continuarecosi' - evidenzia la Cia -. Gli agricoltori sono titolari diun'impresa produttiva come qualsiasi altra, deve avere un utileper sopravvivere. Per questo oggi servono precise strategie perfar fronte alle criticita'". "Per questo - conclude la Cia -oggi la politica deve impegnarsi sul serio per il settore,mettendo in campo misure "ad hoc" per la crescita inagricoltura" (AGI)