Cra: museo per Nazareno Strampelli, padre del grano italiano

(AGI) - Roma, 11 dic. - Ben pochi in Italia sanno chi sia statoNazareno Strampelli e quale ruolo abbia avuto nello sconfiggerel'atavica fame che ci affliggeva agli inizi del secolo scorso. Si tratta dell'agronomo e scienziato, vissuto nei primidecenni del '900, che riusci' ad incrementaresignificativamente qualita' e quantita' del grano prodotto nelnostro Paese attraverso il miglioramento genetico e a cui sideve in gran parte il successo della "battaglia del grano", concui l'Italia in un decennio (1920-30 circa) riusci' araddoppiare la produzione , a parita' di superficie coltivata.Ha creato alcune delle piu'

(AGI) - Roma, 11 dic. - Ben pochi in Italia sanno chi sia statoNazareno Strampelli e quale ruolo abbia avuto nello sconfiggerel'atavica fame che ci affliggeva agli inizi del secolo scorso. Si tratta dell'agronomo e scienziato, vissuto nei primidecenni del '900, che riusci' ad incrementaresignificativamente qualita' e quantita' del grano prodotto nelnostro Paese attraverso il miglioramento genetico e a cui sideve in gran parte il successo della "battaglia del grano", concui l'Italia in un decennio (1920-30 circa) riusci' araddoppiare la produzione , a parita' di superficie coltivata.Ha creato alcune delle piu' note varieta' di frumento comel'Ardito e il Senatore Cappelli. Non si arricchi' mai, perche'scelse di non chiedere royalties per lo sfruttamentocommerciale delle sue varieta' e non divenne famoso come invecemeritava in quanto dedico' poco tempo alle pubblicazioniscientifiche preferendo piuttosto concentrarsi nel lavoro suicampi e in laboratorio. Le sue pubblicazioni erano le suevarieta'. Il Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione inAgricoltura (CRA), ha la fortuna di avere tra le sue strutturel'allora "Regia Stazione di Granicoltura" di Rieti, oggiCRA-APC, dove Strampelli mosse i primi passi della suaattivita' e dove sono conservati documenti, libri e arredioriginali di grande interesse storico-scientifico ed intendefarne un museo per ricordare e far conoscere il "padre delgrano italiano". "D'intesa con il Ministero delle politiche Agricole -afferma Ida Marandola, direttore generale facente funzioni delCRA - abbiamo avviato in tal senso un percorso dicollaborazione anche con gli Enti pubblici, soprattuttofinalizzato alla valorizzazione della eccezionale figura diNazareno Strampelli, che tanto ha fatto per la nostraagricoltura. Un segnale importante per la culturaagroalimentare italiana nell'anno di Expo". (AGI) Bru