Consumi: Marche, in crescita ad agosto indice prezzi (+0, 5%)

(AGI) - Pesaro, 14 set. - Nelle Marche, l'indice nazionale deiprezzi al consumo nel mese di agosto e' cresciuto su base siamensile che annua dello 0,5%, al lordo dei tabacchi. Si trattadi un aumento superiore alla media nazionale del periodo, chee' stata dello 0,2%. "Le Marche sono, con Lazio e Abruzzo, laregione in cui l'indice e' salito di piu' - ha dichiaratoOtello Gregorini, segretario della Cna regionale - e poiche' sitratta di un indicatore che segnala la velocita' della ripresa,possiamo pensare che anche la ripresa economica stia perarrivare nella nostra regione".

(AGI) - Pesaro, 14 set. - Nelle Marche, l'indice nazionale deiprezzi al consumo nel mese di agosto e' cresciuto su base siamensile che annua dello 0,5%, al lordo dei tabacchi. Si trattadi un aumento superiore alla media nazionale del periodo, chee' stata dello 0,2%. "Le Marche sono, con Lazio e Abruzzo, laregione in cui l'indice e' salito di piu' - ha dichiaratoOtello Gregorini, segretario della Cna regionale - e poiche' sitratta di un indicatore che segnala la velocita' della ripresa,possiamo pensare che anche la ripresa economica stia perarrivare nella nostra regione". Secondo il Centro Studi Sistemadella Cna Marche che ha elaborato i dati Istat, nel mese diagosto si e' riscontrato un aumento congiunturale marcato deiprezzi delle comunicazioni (+1,9%) e aumenti su base mensilepiu' contenuti per i prezzi di settori come trasporti (+0,9%),ricreazione, spettacoli e cultura (+0,4%), influenzati dafattori stagionali. All'opposto, tra i prezzi in calo vi sonoanche quelli dei servizi ricettivi e di ristorazione (-0,3%rispetto a luglio): sono settori influenzati da fattoristagionali e, nonostante la stagione turistica abbia avuto unbuon andamento della domanda, i prezzi dei servizi ad essicollegati sono in leggero calo. Secondo Giovanni Dini,direttore centro studi dell'associazione degli artigianimarchigiani, "probabilmente vale l'effetto della concorrenzasempre piu' forte che il crescente numero di esercizi hasviluppato nel settore: della maggiore offerta beneficiano gliutenti, sia sotto il profilo di prezzi bassi sia sotto quellodella qualita' crescente". (AGI)