Conad: 2014 positivo, per 2015 prevede +3% e apre in Cina

(AGI) - Milano, 11 dic. - Il gruppo Conad chiude il 2014 conuna crescita dell'1,5% del giro d'affari, prevede di realizzarenel 2015 un +3%, anche grazie alle acquisizioni effettuate, eannuncia per l'anno prossimo lo sbarco sul mercato cinese conl'apertura di cinque punti vendita. L'avvio dell'attivita' - hadetto oggi in conferenza stampa l'a.d. Francesco Pugliese - e'previsto per il 19 febbraio, giorno del Capodanno cinese. Inegozi saranno a Shangai e nelle province limitrofe di Jiangsue di Zhejiang, e avranno un assortimento di 250 prodotti conmarchio Conad e Sapori&Dintorni, tutti del made in

(AGI) - Milano, 11 dic. - Il gruppo Conad chiude il 2014 conuna crescita dell'1,5% del giro d'affari, prevede di realizzarenel 2015 un +3%, anche grazie alle acquisizioni effettuate, eannuncia per l'anno prossimo lo sbarco sul mercato cinese conl'apertura di cinque punti vendita. L'avvio dell'attivita' - hadetto oggi in conferenza stampa l'a.d. Francesco Pugliese - e'previsto per il 19 febbraio, giorno del Capodanno cinese. Inegozi saranno a Shangai e nelle province limitrofe di Jiangsue di Zhejiang, e avranno un assortimento di 250 prodotti conmarchio Conad e Sapori&Dintorni, tutti del made in Italy,spaziando dal fresco al secco, ai surgelati e i vini. L'impegnodi Conad in Cina vedra' anche l'installazione di circa 200macchine distributrici con una selezione di prodotti, e lapossibilita' di fare acquisti attraverso Internet. Conad, haricordato Pugliese, opera gia' dal 2010 a Hong Kong, mentrecomplessivamente realizza all'estero circa 60 milioni difatturato con la vendita di prodotti con il proprio marchio.Nel 2014 Conad stima di realizzare un fatturato di 11,73miliardi di euro, con un +1,5% "nonostante - ha detto Pugliese- le difficolta' del mercato e la forte presenza al Centro SudItalia dove la flessione dei consumi e' piu' marcata chealtrove" e anche la produttivita' media per metro quadro e'inferiore. La crescita, afferma "e' frutto dellariqualificazione della rete di vendita e del piano diacquisizioni" che ha portato nel carniere di Conad le reti diBilla, Despar ed Eurospar. Nel complesso la rete e' cresciutacon 351 punti di vendita, di cui 89 nuove aperture e il restoristrutturazioni e cambi di insegna, con un investimentocomplessivo di 350 milioni e la creazione di 1890 posti dilavoro. All'inizio del 2015 la rete si ampliera' con altri 40 puntivendita Billa che porteranno un fatturato aggiuntivo di 205milioni di euro e un incremento della quota di mercato, orapari all'11,4%. Per l'intero 2015, ha detto Pugliese, si stimaun +3% di fatturato. "L'effetto degli investimenti - ha detto -si vedra' soprattutto l'anno prossimo". Sull'andamento deiconsumi in generale e' pero' negativo: "Non la vedo benissimo.Senza la ripresa le previsioni non possono che essere negativesui consumi interni". Conad intanto procede con il progetto dicostituzione di un fondo immobiliare a cui conferire i propriasset: "Stiamo andando avanti, ci sono quattro operatorifortemente interessati, siamo in dirittura d'arrivo". (AGI)