Con il 'Nutshell' d'ora in poi... dormi dove vuoi

(AGI) - Roma - Viene presentata come l'idea chepotrebbe rivoluzionare la vita. Si tratta di un semplicissimooggetto, di fatto poco piu' di un grosso cappuccio, che isoladal mondo circostante e permette di schiacciare un pisolino in(quasi) tutti i posti in cui ci si trovi. Il "coso" e' statobattezzato Nutshell ed e' stato concepito da Eden Lew, unastudentessa di New York. La ragazza, che ama la pennichella, hainiziato a pensare all'oggetto poco dopo che una sua amica leaveva illustrato i principi del movimento Slow Food. Da quil'invenzione, inizialmente progettata come

(AGI) - Roma, 18 nov - Viene presentata come l'idea chepotrebbe rivoluzionare la vita. Si tratta di un semplicissimooggetto, di fatto poco piu' di un grosso cappuccio, che isoladal mondo circostante e permette di schiacciare un pisolino in(quasi) tutti i posti in cui ci si trovi. Il "coso" e' statobattezzato Nutshell ed e' stato concepito da Eden Lew, unastudentessa di New York. La ragazza, che ama la pennichella, hainiziato a pensare all'oggetto poco dopo che una sua amica leaveva illustrato i principi del movimento Slow Food. Da quil'invenzione, inizialmente progettata come "isolation pod" perisolarsi dal mondo mentre si sta mangiando. Poi la convinzioneche qualcuno potrebbe benissimo usare Nutshell per unadormitina. Ma come funziona? Nel modo piu' semplice che ci sipotrebbe immaginare: si mette il "bozzolo" sopra la testa e losi cala sul viso sino a farlo arrivare all'incirca all'altezzadell'ombelico. Il prodotto naturalmente e' abbinato ad un sitoe a una app. I primi commenti non sono unanimi. C'e' chi e'entusiasta e chi e' invece scettico e sostiene che idee similinon possano che spingere all'isolamento. (AGI)
(www.blogspot.it)