Cinema: Salvatores, punto sul fantasy con "Il ragazzo invisibile"

(AGI) - Torino, 15 dic. - Punta a vincere la diffidenza delpubblico italiano nei confronti del genere fantasy, GabrieleSalvatores con il suo nuovo film "Il ragazzo invisibile" dal 18dicembre nelle sale cinematografiche. Il film, che e' statopresentato oggi a Torino, narra la vicenda di Michele, unragazzino che non eccelle ne' a scuola ne' negli sport ed e'innamorato della compagna di classe che non si accorge di lui.Finche' un giorno si scopre invisibile e comincia la piu'incredibile avventura della sua vita. "La piu' grandedifficolta' di questo film non e' stato realizzarlo -

(AGI) - Torino, 15 dic. - Punta a vincere la diffidenza delpubblico italiano nei confronti del genere fantasy, GabrieleSalvatores con il suo nuovo film "Il ragazzo invisibile" dal 18dicembre nelle sale cinematografiche. Il film, che e' statopresentato oggi a Torino, narra la vicenda di Michele, unragazzino che non eccelle ne' a scuola ne' negli sport ed e'innamorato della compagna di classe che non si accorge di lui.Finche' un giorno si scopre invisibile e comincia la piu'incredibile avventura della sua vita. "La piu' grandedifficolta' di questo film non e' stato realizzarlo - haspiegato Salvatores - ma sara' ora vincere la diffidenza chec'e' nel pubblico italiano nei confronti del fantasy. Capiscoquesta diffidenza perche' e' un genere che non e' moltofrequente. In Italia non si fanno tanti film per famiglie,fantasy e che uniscano piu' generazioni". Salvatores haspiegato che: "Il cinema nasce con due anime: da una parte ilrealismo dei Lumiere, dall'altra l'immaginario di Melies. Nonc'e' un cinema giusto e uno sbagliato, anzi tendono adintegrarsi. Io propendo per il secondo". Nei panni di Micheleil quattordicenne Ludovico Girardello, alla sua primaesperienza cinematografica, ma gia' impegnato da un anno ateatro. Nel cast anche Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio."La lavorazione e' stata lunga - ha detto Salvatores - ogniscena in cui Michele era invisibile andava girata quattrovolte". Tredici le settimane di riprese a Trieste, "citta' - haspiegato Salvatores - sospesa tra realta' e fantasia, piena difantasmi letterari, una Vienna sul mare". (AGI).