Cinema: Piero Germi, convegni e proiezioni a 40 anni dalla morte

(AGI) - Roma, 2 dic. - Nell'anno del centesimo anniversariodella nascita di Pietro Germi (14 settembre 1914), e delquarantennale della sua morte (4 dicembre 1974), il CentroSperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale ricorda unodei suoi allievi piu' prestigiosi. La Cineteca Nazionaleorganizza un convegno di due giorni presso la sede di viaTuscolana 1524 (oggi e domani) per ricordare il regista, eun'altra giornata di studi in collaborazione con l'Universita'degli studi di Genova (11 dicembre), nella sua citta' natale.Germi e' uno dei registi italiani piu' conosciuti e amati nelmondo, autore di grandi successi internazionali e

(AGI) - Roma, 2 dic. - Nell'anno del centesimo anniversariodella nascita di Pietro Germi (14 settembre 1914), e delquarantennale della sua morte (4 dicembre 1974), il CentroSperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale ricorda unodei suoi allievi piu' prestigiosi. La Cineteca Nazionaleorganizza un convegno di due giorni presso la sede di viaTuscolana 1524 (oggi e domani) per ricordare il regista, eun'altra giornata di studi in collaborazione con l'Universita'degli studi di Genova (11 dicembre), nella sua citta' natale.Germi e' uno dei registi italiani piu' conosciuti e amati nelmondo, autore di grandi successi internazionali e vincitore tral'altro di un Oscar per la migliore sceneggiatura ('Divorzioall'italiana') e della Palma d'oro a Cannes ('Signore &signori'). I maggiori studiosi italiani faranno il punto sulcinema di Pietro Germi, leggendone il legame con il neorealismoe la commedia all italiana, con la sinistra e il mondocattolico, con i generi dal western al noir al melo'. Siripercorreranno tra l'altro i rapporti con le fonti letterarie,l'interesse per il Sud e per l'evoluzione della famigliaitaliana, ma anche la peculiare fisionomia dell'attore Germi infilm propri e altrui. Il pomeriggio di martedi' 3 dicembre, aricordarlo ci saranno testimoni, amici, registi e critici: ifigli, l'aiuto regista Francesco Massaro, l'attore LandoBuzzanca e Carlo Verdone. Nell'occasione verranno mostratialcuni rarissimi documenti filmati (provini,trailer, tagli dicensura) e cartacei (sceneggiature) e fotografici conservatinegli archivi della Biblioteca Luigi Chiarini e della CinetecaNazionale. .