Cina: turismo, +10% viaggi all'estero a capodanno

(AGI) - Roma - Cresce la voglia di estero dei turisti cinesi,che durante le festivita' per il nuovo anno hanno effettuatopiu' di 5 milioni di viaggi oltre i confini nazionali. Il 10%in piu' rispetto allo scorso anno. Lo rivelano i datipubblicati dall'Amministrazione Nazionale per il turismocinese. Le mete piu' vicine sono state anche le piu' popolaricon Thailandia, Giappone e Corea del Sud in testa. Ma in cimaalla lista dei desideri dei cinesi ci sono le Maldive: "laGucci bag delle mete turistiche" l'ha definita Mifzal Ahmed,direttore per lo sviluppo strategico in Mega

(AGI) - Roma - Cresce la voglia di estero dei turisti cinesi,che durante le festivita' per il nuovo anno hanno effettuatopiu' di 5 milioni di viaggi oltre i confini nazionali. Il 10%in piu' rispetto allo scorso anno. Lo rivelano i datipubblicati dall'Amministrazione Nazionale per il turismocinese. Le mete piu' vicine sono state anche le piu' popolaricon Thailandia, Giappone e Corea del Sud in testa. Ma in cimaalla lista dei desideri dei cinesi ci sono le Maldive: "laGucci bag delle mete turistiche" l'ha definita Mifzal Ahmed,direttore per lo sviluppo strategico in Mega Maldives Airlines,compagnia privata quasi esclusivamente destinata al mercatocinese. "Le persone vogliono poter sorprendere gli amicirispondendo alla domanda: "cosa farai per il capodanno?" haaggiunto Ahmed. Secondo il ministero del Turismo di Malesaranno oltre 400mila i cinesi che voleranno quest'anno alleMaldive. A favorire gli spostamenti un cambio di valuta favorevole epolitiche di rilascio visto piu' rilassate adottate da alcuniPaesi. Tra questi figura l'Italia che l'anno scorso, adesempio, ha stabilito che i cittadini cinesi che voglionovisitare l'Italia per turismo o per affari possono farerichiesta del visto al consolato piu' vicino, senza rivolgersinecessariamente alla sede consolare di competenza in base alproprio hukou, il permesso di residenza. E nel Belpaese, chequest'anno ospitera' l'Esposizione Universale, sono previsti unmilione di visitatori in arrivo dalla Cina. Musei, citta' d'arte e gastronomia, ma non solo: i cinesiamano lo shopping e si confermano come i primi top spender almondo. Secondo quanto riferito da Kyodo news, le vendite alduty-free store di Takeshimaya, ad Osaka, sono piu' cheraddoppiate rispetto allo stesso periodo dello scorso annoproprio per l'incremento del numero di turisti cinesi.Potenzialita' che ha compreso bene il primo ministro franceseManuel Valls che proprio ai turisti cinesi ha rivolto una sortadi dichiarazione d'amore in occasione del Capodanno: "Sonoottimista soprattutto per quanto riguarda il rapporto tra Cinae Francia, tra i dirigenti, tra i responsabili economici, trala gente. Penso a tutti i turisti che vengono a visitare ilnostro Paese, che possono ormai beneficiare di una maggioresicurezza e un'accoglienza di grande qualita'. Dunque dico atutti i cinesi "Benvenuti in Francia, benvenuti a Parigi".(AGI).