#CarbonaraDay: un anno dopo la risposta al video francese delle polemiche

Ricordate la versione transalpina del piatto romano che aveva fatto tanto discutere sui social? Nel suo primo anniversario, We Love Food e International Pasta Organization lanciano il #carbonaraday.

#CarbonaraDay: un anno dopo la risposta al video francese delle polemiche

Chi frequenta i social network in maniera abbastanza assidua ricorderà l'aspra polemica gastronomica sorta da un video di provenienza francese che mostrava una maniera piuttosto sui generis di preparare la pasta alla carbonara. A pubblicarlo sul proprio canale Youtube, esattamente un anno fa, era stato il portale generalista transalpino Demotivateur. 

Sull'utilizzare la pancetta piuttosto che il guanciale o sull'aggiungere o meno la cipolla si può discutere. ll processo di preparazione proposto in questo video non poteva però che far sobbalzare dalla sedia un italiano. Avete mai visto in vita vostra cucinare un qualsiasi tipo di pasta buttando nell'acqua calda anche gli ingredienti stessi? Se siete nati e cresciuti in Italia, è del tutto impossibile. Ma all'estero, purtroppo, la nostra cucina è ammiratissima ma allo stesso tempo molto bistrattata quando si cerca di emularla  (si pensi alla pizza con l'ananas, tornata di recente agli onori delle cronache).  

Addirittura la stessa Barilla pensò di commentare, con il suo account ufficiale, sotto un post Facebook che proponeva il video.

 

Il video era stato successivamente rimosso da Demotivateur, pur essendo ancora reperibile online. Per dare l'idea della proporzione raggiunta dalla polemica, vi basti sapere che se digitate "Demotivateur" su Google i primi suggerimenti sono: "Demotivateur food e Demotivateur carbonara".

La community We Love Pasta, in collaborazione con International Pasta Organization (IPO) tenta ora di riportare la discussione su questo tipico piatto su binari più seri. Proprio per il 6 Aprile di quest'anno, lo stesso giorno in cui esplose il carbonara-gate lo scorso anno, viene convocato il #CarbonaraDay.

"Sarà l'occasione per confrontarsi sui temi più dibattuti in proposito, con i pastai di tutto il mondo e le loro associazioni, blogger, chef, giornalisti e food influencers", spiega un comunicato. L'iniziativa durerà dalle 12 alle 14, ora italiana. Utilizzando l'hashtag #carbonaraday si potrà discutere su Facebook e Twitter su tutto quello che riguarda la carbonara. Per esempio, se essere puristi e utilizzare sempre la ricetta tradizionale oppure se innovarla sia tutto sommato accettabile (qualcuno propone addirittura una "carbonara di mare"); se utilizzare pancetta o guanciale; se aggiungere pecorino o parmigiano; se mettere o no la cipolla. E così via.