Benigni: solo bambini in Italia capiscono significato 'non rubare'

(AGI) - Roma, 16 dic. - E poi - ha aggiunto Benigni - c'e'sempre una giustificazione. Ci sono "grandi uomini d'affari,grandi manager che sono li' a studiare dalla mattina alla seracome rubare. Hanno gli autisti, le segretarie, e quelli che sifanno corrompore sono moltissimi. Si rimane incredubli che lofacciano per pochi soldi, lo abbiamo visto in questi giorni,pochi euro al mese. Uomini che si vendono, si fanno comprare,non si rendono conto che quello e' il gradino piu' bassodell'umanita'. Vendere la propria anima per pochi soldi, farsicomprare e' terribile. Pensate alla frattura

(AGI) - Roma, 16 dic. - E poi - ha aggiunto Benigni - c'e'sempre una giustificazione. Ci sono "grandi uomini d'affari,grandi manager che sono li' a studiare dalla mattina alla seracome rubare. Hanno gli autisti, le segretarie, e quelli che sifanno corrompore sono moltissimi. Si rimane incredubli che lofacciano per pochi soldi, lo abbiamo visto in questi giorni,pochi euro al mese. Uomini che si vendono, si fanno comprare,non si rendono conto che quello e' il gradino piu' bassodell'umanita'. Vendere la propria anima per pochi soldi, farsicomprare e' terribile. Pensate alla frattura che c'e' tra ilfine altissimo per il quale siamo stati creati e queste cose".Benigni ha detto quindi che "ogni riforma dovrebbe avere comenorma fondamentale il settimo comandamento: non rubare, e lacondizione dev'essere la restituzione dei soldi". Quindi ilriferimento ironico alle misure del governo contro lacorruzione: "Ora il governo si appresta a fare questo, il ladrodeve restituire i soldi. Ma prima non c'era questa cosa? Iosono rimasto a bocca aperta quando ho sentito che da ora inpoio si deve restituire quanto rubato. Che idea straordinaria,ma prima non era venuta a nessuno?". "Bisogna restituiretutto, anzi il doppio, il quadruplo come dice la Bibbia. Non e'facile scoprire, e' cosi' infiltrato il tutto che non siriconosce piu'". C'e' poi un'ultima invenzione: "arricchirsiimpoverendo gli altri. Mettono sul lastrico migliaia difamiglie, nazioni intere e loro brindano. Non c'e' vergogna arubare: la regola negli affari e nella finanza e' l'opposto diquello che dice la Bibbia, ora e' 'fai agli altri quello chenon vuoi sia fatto a te'. E' illegale perche' cosi' muore ilmercato. Non rubare e' la condizione necessaria per la salvezzadell'anima e del mercato". Benigni ha sottolineato anche che "anoi italiani piace rubare a noi stessi, quanto cipiace...Rubare alla collettivita' e' un piacere. Pensate aifalsi invalidi, a quelli che si fanno timbrare il cartellino,agli evasori fiscali". (AGI)