Bellezza, ecco come cambia. Nell'era digitale, pelle nel mirino FOTO

Turche e brasiliane pazze dei filler, italiane preoccupate per naso e borse sotto gli occhi - Da Rita Hayworth a Belen, settanta anni di fascino

Bellezza, ecco come cambia. Nell'era digitale, pelle nel mirino  -    FOTO
filler (afp) 

Milano - Italiane fanatiche della bellezza? C'e' chi le batte, sono brasiliane, turche e thailandesi. E' quanto emerge dallo studio "The Changing Face of Beauty: A Global Report" condotto a livello internazionale sui nuovi trend in fatto di bellezza da Allergan plc, azienda leader nei filler dermici. La ricerca raccoglie le opinioni sulla bellezza e l'invecchiamento di 7.700 donne tra i 18 e i 65 anni in 16 Paesi: Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Italia, Giappone, Messico, Olanda, Sud Corea, Spagna, Tailandia, Turchia, regno Unito e USA.

Secondo i risultati, l'approccio femminile al tema e' cambiato negli ultimi anni in tutto il mondo: non piu' desiderio di sembrare piu' giovani, oggi le donne vogliono avere il controllo del proprio aspetto perche' si tratta di un modo di intervenire anche sulla fiducia che hanno in se stesse e su come si sentono interiormente. Investire nella bellezza diventa un modo per influenzare positivamente la propria immagine esteriore e interiore. Questa tendenza emerge a livello internazionale con alcune importanti e curiose differenze culturali: se le donne europee tendono ad accettare i segni dell'invecchiamento e a preferire una bellezza naturale, le donne asiatiche tendono invece a inseguire l'eterna gioventu' e a modificare specifiche caratteristiche del proprio viso nel quale non si identificano; le donne medio orientali attribuiscono molta importanza al tema della bellezza esteriore e cercano dai trattamenti risultati veloci in grado di valorizzare le loro caratteristiche migliori.

Da Rita Hayworth a Belen, mezzo secolo di fascino - FOTO

Anche il fattore eta' risulta essere una discriminante importante nell'approccio al tema: man mano che aumenta l'eta', diminuisce il desiderio di sembrare piu' attraenti per gli altri e cresce il desiderio di sentirsi bene con se stesse, tendenza riscontrata a livello mondiale a dimostrazione che la maturita' porta consiglio, ovunque.

"C'e' stato un vero cambiamento di approccio negli ultimi anni, oggi cio' che conta per le donne e' come si sentono verso se stesse. Anche se si rivolgono a noi specialisti per motivi estetici, come trattare le rughe e i segni dell'invecchiamento, il loro obiettivo e' sentirsi e apparire al meglio" dichiara il chirurgo plastico Mauricio de Maio. "Qualche volta la loro richiesta e' di sembrare meno stanche o piu' in forma, altre volte vogliono sembrare piu' attraenti e piu' giovani. Quando devo eseguire un trattamento, mi prendo il tempo necessario per capire le ragioni emotive che si celano dietro alla richiesta di cambiamenti: il punto non e' cosa vogliono correggere, ma come vogliono sentirsi dopo il trattamento".

Il viso e' comunque al centro delle attenzioni femminili: la qualita' della pelle e' il nuovo ideale di bellezza."Nell'era delle foto digitali le donne guardano sempre piu' da vicino e con piu' attenzione lo specchio per controllare come il loro primo piano appare sullo schermo. La pelle e' quindi sotto la lente d'ingrandimento molto piu' di prima" spiega il chirurgo plastico Massimo Signorini. "Non molto tempo fa le donne erano concentrate sulle proprie rughe, ora invece avere una pelle sana, tonica e luminosa ha assunto per loro un'importanza maggiore".

Dalla ricerca risulta che il 43% delle donne intervistate si e' sottoposta a un trattamento estetico o vorrebbe sottoporvisi. Le donne brasiliane (76%), insieme alle messicane (76%) e tailandesi (80%) si dimostrano le piu' favorevoli ai filler. I primi tre Paesi con l'utilizzo di filler o la predisposizione all'utilizzo piu' alta sono la Turchia (96%), la Tailandia (90%) e il Brasile (72%)

"La maggior parte delle donne e' fin troppo critica verso la zona del contorno occhi - probabilmente perche' viene attentamente esaminata ogni giorno quando applicano il make up" aggiunge Signorini "Apparire serene e ben riposate e' l'ambizione massima per le mie pazienti e trattare l'area degli occhi le aiuta a raggiungere questo obiettivo. Le borse sotto gli occhi possono far apparire le donne tristi e tirate anche quando si sentono totalmente all'opposto. Intervenire su quest'area vuol dire che il loro viso avra' un riflesso migliore e piu' veritiero delle loro emozioni interiori".

E le italiane? Anche loro si allineano ai risultati internazionali con un 43% che ritiene che la bellezza esteriore sia piu' importante di quella interiore. Il motivo? Se stesse. L'82% infatti dichiara di voler sembrare piu' bella per se stessa, il 36% per il proprio partner e il 10% per i propri colleghi, dati, gli ultimi due, che diminuiscono con l'aumentare dell'eta'. Se si parla di bellezza esteriore, le italiane non hanno dubbi: il 39% delle donne sostiene che il corpo sia il fattore chiave al quale seguono gli occhi (22%) e, come terzo fattore, la qualita' della pelle (14%).Tuttavia focalizzandosi sul viso emerge che uno dei principali fattori di preoccupazione quando si parla di invecchiamento del viso sono le borse sotto gli occhi (76%) anche se il primo fattore che sceglierebbero se potessero migliorare una parte del proprio viso e' il naso, aspetto particolarmente importante per il 52% delle donne nella fascia di eta' 18-35. (AGI) .