Alimentari: Coldiretti, cambio euro-dollaro favorira' export

(AGI) - Roma, 25 set. - La caduta del tasso di cambio dell'euronei confronti del dollaro spinge le esportazioni fuoridall'Europa. E' quanto afferma in una nota la Coldiretti,sottolineando come il tasso favorevole sia un'opportunita' persostenere la ripresa economica nell'attuale fase di stagnazionedei consumi interni e una possibilita' per insistere sulleesportazioni extra-Ue, dopo che queste sono risultate in calodel 2,1 per cento nei primi otto mesi del 2014 rispettoall'anno precedente. Un segnale importante - sottolineaColdiretti - anche per il settore agroalimentare, cherappresenta circa un terzo del valore delle esportazioni. Tra i

(AGI) - Roma, 25 set. - La caduta del tasso di cambio dell'euronei confronti del dollaro spinge le esportazioni fuoridall'Europa. E' quanto afferma in una nota la Coldiretti,sottolineando come il tasso favorevole sia un'opportunita' persostenere la ripresa economica nell'attuale fase di stagnazionedei consumi interni e una possibilita' per insistere sulleesportazioni extra-Ue, dopo che queste sono risultate in calodel 2,1 per cento nei primi otto mesi del 2014 rispettoall'anno precedente. Un segnale importante - sottolineaColdiretti - anche per il settore agroalimentare, cherappresenta circa un terzo del valore delle esportazioni. Tra iprodotti della tavola che beneficeranno maggiormente del tassodi cambio favorevole Coldiretti segnala il vino Made in Italy, le cui esportazioni solo negli Stati Uniti sono destinate asuperare 1,1 miliardi di euro nel 2014. (AGI)st2/Gav