Alimentare: produzione record di mele, ma consumi in calo

(AGI) - Trento, 15 nov - Produzione record di mele, ma iconsumi sono in calo. Alla vigilia di Interpoma, il principaleevento mondiale sulla mela in programma dal 20 al 22 novembre,Assomela e la trentina Apot tracciano un primo bilancio dellastagione 2013/2014. Le previsioni di produzione 2014 nel bacinocomunitario a 28 Paesi si posizionano di poco sotto i 12milioni di tonnellate, volume record mai ottenuto in Europa,con un aumento del 9% rispetto al consuntivo 2013. Tutti iPaesi dell'area comunitaria, ad eccezione della Francia,segnalano volumi stabili o in crescita anche importante; inItalia

(AGI) - Trento, 15 nov - Produzione record di mele, ma iconsumi sono in calo. Alla vigilia di Interpoma, il principaleevento mondiale sulla mela in programma dal 20 al 22 novembre,Assomela e la trentina Apot tracciano un primo bilancio dellastagione 2013/2014. Le previsioni di produzione 2014 nel bacinocomunitario a 28 Paesi si posizionano di poco sotto i 12milioni di tonnellate, volume record mai ottenuto in Europa,con un aumento del 9% rispetto al consuntivo 2013. Tutti iPaesi dell'area comunitaria, ad eccezione della Francia,segnalano volumi stabili o in crescita anche importante; inItalia si stima che l'aumento della produzione siadell'11%.L'Italia segue il trend comunitario e, con unaprevisione di 2 milioni e 388mila tonnellate, fa segnare a suavolta un record di produzione. I risultati definitivi sarannodisponibili nella seconda settimana di dicembre. Le varieta'piu' diffuse sono rappresentate dalla Golden Delicious, conoltre un milione di tonnellate, dalla Gala (315mila) e dallaRed Delicious (275mila). L'Italia ortofrutticola e' il secondopaese comunitario, dopo la Polonia, per volume di melecommercializzato all'estero. Se da un lato le produzioni sonotendenzialmente in aumento, in Italia come negli altri PaesiUe, i consumi confermano di essere in sofferenza. Nell'ultimodecennio sono passati da una media di 42 chilogrammi perfamiglia acquirente (2004) ad una media di 33,6 chili (2014).Le mele del Trentino e dell'Alto Adige rappresentano il 72%della produzione italiana. La previsione di produzione 2014 perla provincia di Trento ammonta a 516mila tonnellate, con unaumento del 12 per cento rispetto all'annata precedente. Sonopiu' di 7.300 gli agricoltori associati alle organizzazioni diproduttori (Op) attive in Trentino: Melinda, la Trentina, ValliTrentine e Sant Orsola. La produzione copre 9mila ettari eassicura occupazione a 1.500 lavoratori. Nel 2013 il girod'affari e' ammontato a 381 milioni. (AGI)Tn1/Oll