Alimentare: Italia 3° in UE con 88mila tonnellate olive tavola (2)

(AGI) - Roma, 25 mar. - Il quantitativo della produzionerappresenta un valore di circa il 3% di quella le di olive,ancora pero' molto marginale rispetto al contesto europeo emediterraneo. Il 35% circa della produzione proviene dacultivar da mensa, la restante parte proviene da cultivar aduplice attitudine la cui utilizzazione e' estremamentevariabile in dipendenza della domanda di mercato edell'andamento stagionale. Sicilia e Puglia sono le principaliaree di produzione di olive da mensa: la prima si attesta suuna quota del 42%, mentre la seconda rappresenta circa il 27%della produzione nazionale. Il consumo

(AGI) - Roma, 25 mar. - Il quantitativo della produzionerappresenta un valore di circa il 3% di quella le di olive,ancora pero' molto marginale rispetto al contesto europeo emediterraneo. Il 35% circa della produzione proviene dacultivar da mensa, la restante parte proviene da cultivar aduplice attitudine la cui utilizzazione e' estremamentevariabile in dipendenza della domanda di mercato edell'andamento stagionale. Sicilia e Puglia sono le principaliaree di produzione di olive da mensa: la prima si attesta suuna quota del 42%, mentre la seconda rappresenta circa il 27%della produzione nazionale. Il consumo totale per l'Italia,secondo gli ultimi dati previsionali COI, riferiti al2014/2015, e' stato stimato intorno a 146.000 tonnellate con unconsumo di circa 2 Kg. pro-capite ogni anno. L'analisidell'export delle ultime campagne mostra una tendenza allacrescita. Le principale aree importatrici sono gli Usa (25%),l'UE (18%) e il Brasile (13%). La maggior parte della materiaprima commercializzata a livello mondiale (circa il 60%),proviene da Grecia, Spagna, Tunisia e Marocco, in grado digarantire qualita', disponibilita' e prezzi competitivi. Iconsumi di olive da tavola sono in aumento, soprattutto nelPaesi dell'Ue, Usa, Egitto e Turchia che assorbono circa il 55%dell'intera produzione mondiale. Il settore rappresenta unanicchia di mercato, ma la ristrutturazione delle aziende,unitamente all'aumento della domanda mondiale di prodotto,lascia intravedere nuovi sviluppi sostenuti dall'evoluzione distili di vita ed abitudini alimentari che privilegiano l'usodelle olive da tavola soprattutto nei pasti fuori casa o neifuori pasto. (AGI)Vic