Alimentare: Italia 3° in UE con 88mila tonnellate olive tavola

(AGI) - Verona, 25 mar. - Un settore sempre piu' interessantequello delle olive da tavola, che porta l'Italia a collocarsial terzo posto, dopo Spagna e Grecia, nella classfica tra iPaesi dell'Unione europea con una produzione di 88milatonnellate annue. Lo riferisce l'Unaprol, elaborando dati Istatsu questo specifico segmento dell'alimentare. Tre, attualmente,le cultivar che hanno la denominazione di origine protetta inItalia. Sono le dop Nocellara del Belice, Bella della Daunia(nota come Bella di Cerignola) e Oliva tenera Ascolana. Altrevarieta', intanto, si accingono a fregiarsi di questo ambitoriconoscimento comunitario. Tra queste, Taggiasca nella

(AGI) - Verona, 25 mar. - Un settore sempre piu' interessantequello delle olive da tavola, che porta l'Italia a collocarsial terzo posto, dopo Spagna e Grecia, nella classfica tra iPaesi dell'Unione europea con una produzione di 88milatonnellate annue. Lo riferisce l'Unaprol, elaborando dati Istatsu questo specifico segmento dell'alimentare. Tre, attualmente,le cultivar che hanno la denominazione di origine protetta inItalia. Sono le dop Nocellara del Belice, Bella della Daunia(nota come Bella di Cerignola) e Oliva tenera Ascolana. Altrevarieta', intanto, si accingono a fregiarsi di questo ambitoriconoscimento comunitario. Tra queste, Taggiasca nellaprovincia di Imperia e Savona, Itrana che si concentra nelbasso Lazio, Majatica del Materano, Dolce di Rossano e Caroleain Calabria, Cellina di Nardo' e Leccino del Leccese, Peranzanadel Tavoliere, Tonda Iblea del Ragusano, Giarraffa di Paterno'.(AGI) Vic (Segue)