Agricoltura: Shaurli, sollecitato tavolo criti si pagamenti Pac

(AGI) - Trieste, 4 giu. - Le Regioni sollecitano il ministerodelle Politiche agricole e forestali a istituire in tempirapidissimi un tavolo tecnico, assieme agli Organismi pagatori,sul problema delle domande per ottenere gli aiuti comunitariprevisti dalla Pac (Politica agricola comune) 2014-2020, la cuiscadenza è fissata per il 15 giugno. A confermarlo è ilneoassessore alle Risorse agricole e forestali del FriuliVenezia Giulia, Cristiano Shaurli, che ha partecipato per laprima volta oggi a Roma ad una riunione della CommissionePolitiche agricole della Conferenza delle Regioni, che si èsvolta nella sede della Regione Puglia. Di

(AGI) - Trieste, 4 giu. - Le Regioni sollecitano il ministerodelle Politiche agricole e forestali a istituire in tempirapidissimi un tavolo tecnico, assieme agli Organismi pagatori,sul problema delle domande per ottenere gli aiuti comunitariprevisti dalla Pac (Politica agricola comune) 2014-2020, la cuiscadenza è fissata per il 15 giugno. A confermarlo è ilneoassessore alle Risorse agricole e forestali del FriuliVenezia Giulia, Cristiano Shaurli, che ha partecipato per laprima volta oggi a Roma ad una riunione della CommissionePolitiche agricole della Conferenza delle Regioni, che si èsvolta nella sede della Regione Puglia. Di fronte ai problemiche sono sorti nella presentazione delle domande, le Regionipuntano alla possibilità di presentare le domande, senzapenalizzazioni per gli agricoltori, per ulteriori 25 giornianche dopo il 15 giugno. Nella riunione è stato inoltre decisodi promuovere un incontro in tempi strettissimisull'aggiornamento dei parametri per i riparti deifinanziamenti alle associazioni allevatori, in modo da arrivarerapidamente all'erogazione dei saldi relativi al 2014 e aglianticipi per il 2015, considerando che le proposte finorapresentate al tavolo sono inaccettabili per il Friuli VeneziaGiulia. Nella riunione d'esordio, l'assessore alle Risorseagricole e forestali Shaurli ha anche proposto di sollecitaremodifiche alle norme nazionali sulla caccia, al fine diaffrontare in modo adeguato il problema dei cinghiali, per leimplicazioni che la loro presenza nelle aree urbane hasull'incolumità pubblica. La proposta avanzata da Shaurli èstata condivisa dagli altri assessori regionali e fatta quindipropria dalla Commissione. (AGI) Ts1/Bru