Agricoltura: Perini (Fedagri), prezzi ortufrutta lombarda -50%

(AGI) - Roma, 10 set. - "Siamo d'accordo sulla linea tracciatadall'Assessore Fava e dal Presidente Bettoni: siamo in una verae propria situazione di emergenza, con scenari di carattereeconomico, sociale, ma anche climatico continuamente mutevoli enon prevedibili; in situazioni di emergenza servono strumentidi emergenza, la nostra preoccupazione e' massima, nonostantel'analisi congiunturale di Unioncamere Lombardia restituisca unquadro non propriamente negativo nell'ultimo trimestre". Lo haspiegato Fabio Perini, Presidente di Fedagri ConfcooperativeLombardia intervenendo alla conferenza stampa di presentazionedell'analisi congiunturale del settore agroalimentare lombardodel 2° trimestre 2014 elaborata da Unioncamere Lombardia,Regione Lombardia e

(AGI) - Roma, 10 set. - "Siamo d'accordo sulla linea tracciatadall'Assessore Fava e dal Presidente Bettoni: siamo in una verae propria situazione di emergenza, con scenari di carattereeconomico, sociale, ma anche climatico continuamente mutevoli enon prevedibili; in situazioni di emergenza servono strumentidi emergenza, la nostra preoccupazione e' massima, nonostantel'analisi congiunturale di Unioncamere Lombardia restituisca unquadro non propriamente negativo nell'ultimo trimestre". Lo haspiegato Fabio Perini, Presidente di Fedagri ConfcooperativeLombardia intervenendo alla conferenza stampa di presentazionedell'analisi congiunturale del settore agroalimentare lombardodel 2° trimestre 2014 elaborata da Unioncamere Lombardia,Regione Lombardia e le Organizzazioni Agricole e Cooperativedella Lombardia, tra cui Fedagri Confcooperative. "Purtroppo siamo ormai tristemente abituati ad interventiche pur dichiarandosi di emergenza risultano alla finescarsamente efficaci, come avvenuto nel caso della crisi dellafrutta estiva, con l'aggravante in questo caso, della completaesclusione dell'ortofrutta fresca lombarda tipicamentecaratterizzata da meloni e angurie - ha proseguito Perini - inquesto caso il livello dei prezzi si e' abbattuto del 50% edoltre rispetto alla media degli ultimi anni, con effettodiretto sui redditi degli imprenditori, e con una grandedifficolta' e relativi maggiori costi nella coltivazione eanche nello sviluppo dei consumi". "La nostra attenzione e' massima anche rispetto allefiliere lattiero casearia, suinicola, cerealicola evitivinicola, che stanno attraversando, anche se in misuradifferente, difficolta' di non poco conto - ha sottolineatoPerini - riteniamo quindi che oltre al potenziamentodell'efficacia degli strumenti di emergenza, sia quanto mainecessario implementare sistemi di programmazione integratadelle filiere agroalimentari, che concentrando gli interessi ditutti gli stakeholders coinvolti, siano in grado di supportaregli stessi in momenti difficili come questi, in cui il senso diorientamento della quotidiana attivita' imprenditoriale vienemesso a dura prova".(AGI)Bru