Agricoltura: Ministri Ue-De Castro, dialogo con Parlamento

(AGI) - Roma, 30 set. - Si e' tenuta questa mattina a Milanola prima riunione tra il coordinatore per il Gruppo deiSocialisti e Democratici della Commissione Agricoltura esviluppo rurale del Parlamento europeo Paolo De Castro e iministri S&D dell'Agricoltura europei. Al centro dell'incontro- che d'ora in poi anticipera' tutti i Consigli Agricoltura,formali e informali - il negoziato sull'accordo di liberoscambio Ue-Usa (Ttip), il nuovo regolamento sull'agricolturabiologica, il programma di educazione alimentare "Frutta elatte nelle scuole" e il nuovo pacchetto latte per la gestionedel post quote. "La scelta di far precedere

(AGI) - Roma, 30 set. - Si e' tenuta questa mattina a Milanola prima riunione tra il coordinatore per il Gruppo deiSocialisti e Democratici della Commissione Agricoltura esviluppo rurale del Parlamento europeo Paolo De Castro e iministri S&D dell'Agricoltura europei. Al centro dell'incontro- che d'ora in poi anticipera' tutti i Consigli Agricoltura,formali e informali - il negoziato sull'accordo di liberoscambio Ue-Usa (Ttip), il nuovo regolamento sull'agricolturabiologica, il programma di educazione alimentare "Frutta elatte nelle scuole" e il nuovo pacchetto latte per la gestionedel post quote. "La scelta di far precedere tutti i Consigli Agricoltura daun incontro tra coordinatore del Gruppo in Comagri e ministriS&D - ha sottolineato De Castro - e' una conferma di quanto siafondamentale portare avanti un dialogo costante tra Parlamentoe Consiglio Ue. La rappresentativita' dell'unica istituzioneeuropea direttamente eletta e' fattore determinante nellariflessione sulle priorita' di un settore vitale come quelloagroalimentare, che non puo' prescindere da un confrontodiretto con le istituzioni comunitarie. La riunione di oggi -ha concluso De Castro - e' stata anche occasione per fare ilpunto sui nuovi aiuti all'ortofrutta definiti dalla CommissioneUe a seguito dell'embargo russo. Positivo l'aumento di risorsestanziate (165 milioni di euro), ma soprattutto le modalita' diripartizione che, seguendo le indicazioni del Parlamentoeuropeo, saranno per singolo paese e per singolo settore,tenendo conto dei valori delle esportazioni dello scorso anno".(AGI) Bru