Agricoltura: Cressati, a governo abbiamo chiesto meno fisco

(AGI) - Udine, 20 nov. - "Superare oneri e costi dellaburocrazia, eliminare le strutture intermedie, aumentare ladimensione economica delle imprese, creare un'agenzia perl'internazionalizzazione dell'agroalimentare. E' quanto abbiamodetto a Roma ai ministri Martina, Poletti, Lorenzin e Galletti- spiega il presidente di Confagricoltura Fvg, Claudio Cressati- insieme alla Cia e all'Alleanza delle Cooperative agricole eagroalimentari". "Siamo fermamente convinti - prosegue Cressati - che e'proprio facendo leva sui suoi veri punti di forza chel'agroalimentare, in questa fase delicata, puo' esseredeterminante per l'economia italiana. C'e' un enorme potenzialedi crescita sui mercati internazionali, ma

(AGI) - Udine, 20 nov. - "Superare oneri e costi dellaburocrazia, eliminare le strutture intermedie, aumentare ladimensione economica delle imprese, creare un'agenzia perl'internazionalizzazione dell'agroalimentare. E' quanto abbiamodetto a Roma ai ministri Martina, Poletti, Lorenzin e Galletti- spiega il presidente di Confagricoltura Fvg, Claudio Cressati- insieme alla Cia e all'Alleanza delle Cooperative agricole eagroalimentari". "Siamo fermamente convinti - prosegue Cressati - che e'proprio facendo leva sui suoi veri punti di forza chel'agroalimentare, in questa fase delicata, puo' esseredeterminante per l'economia italiana. C'e' un enorme potenzialedi crescita sui mercati internazionali, ma la forza del Made inItaly non e' oggi supportata da una produzione e unadistribuzione altrettanto solide". Nonostante le esportazioniagroalimentari italiane abbiano registrato una crescita negliultimi 10 anni - precisa - la quota di mercato detenutadall'Italia a livello mondiale e' diminuita dal 3,3 al 2,6%. Ese gli scambi commerciali a livello internazionale dei prodottiagroalimentari sono triplicati, Paesi come Cina e Brasile sonocresciuti a ritmi molto piu' veloci del nostro. Per Cressati"la domanda alimentare all'estero e' in continua crescita, mafacciamo fatica a soddisfarla: i nostri costi di logistica sonomolto elevati; ci sono troppi soggetti impegnati nel supportoal sistema agroalimentare; c'e' troppa burocrazia". (AGI)Ts1/Bru