Agricoltura: Coldiretti Sardegna, su credito silenzio giunta

(AGI) - Cagliari, 18 mar. - "Sul credito agricolo e' calato ilsilenzio da parte della Giunta regionale. Nonostante lepromesse e gli assensi alle nostre proposte le imprese agricolenon hanno ancora nessuno strumento". La Coldiretti lamental'assenza di interventi da parte della Regione su un argomentoche ritiene di vitale importanza per l'agricoltura sarda."Sollecitiamo in continuazione la Giunta regionale senzasuccesso - sostiene il presidente regionale Battista Cualbusecondo il quale "in viale Trento cambiano gli attori ma lerisposte sono sempre le stesse: approvazione delle idee manessun atto concreto". "Il momento positivo permette un'azionecomplessiva,

(AGI) - Cagliari, 18 mar. - "Sul credito agricolo e' calato ilsilenzio da parte della Giunta regionale. Nonostante lepromesse e gli assensi alle nostre proposte le imprese agricolenon hanno ancora nessuno strumento". La Coldiretti lamental'assenza di interventi da parte della Regione su un argomentoche ritiene di vitale importanza per l'agricoltura sarda."Sollecitiamo in continuazione la Giunta regionale senzasuccesso - sostiene il presidente regionale Battista Cualbusecondo il quale "in viale Trento cambiano gli attori ma lerisposte sono sempre le stesse: approvazione delle idee manessun atto concreto". "Il momento positivo permette un'azionecomplessiva, inclusiva anche del mondo cooperativistico, checonduca il comparto agricolo a scrollarsi dei pesi del passatoderivanti spesso da azioni politiche poco attente - afferma ildirettore della Coldiretti Luca Saba che sollecita "un'azionesinergica tra la Regione, la Sfirs e le Banche per individuareun percorso per la ristrutturazione e il riposizionamento deldebito". La Coldiretti parla di "finanziaria deludente" e ricorda-citando dati del 2010 - che l'agricoltura sarda ha unindebitamento di oltre 800 milioni di euro. "Non stiamochiedendo finanziamenti a fondo perduto ma un seriaprogrammazione e una politica di settore ad hoc che consenta, aquello che anche secondo la Regione rappresenta il pilastrodella nostra economia presente e futuro, di poter guardare alfuturo con piu' fiducia", affermano i verticiodell'associazione. (AGI)Red/Sol