Acetaie Aperte: Modena, sara' la festa di una eccellenza italiana

(AGI) - Roma, 19 set. - Conto alla rovescia per Acetaiad'Italia, il main event che sabato 27 e domenica 28 settembrefara' di Modena l'ombelico del mondo dei gourmet con una nuovaedizione di Acetaie Aperte, che quest'anno si arricchisce diuna originale preview sabato 27. La manifestazione, organizzatadal Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP eConsorzio di Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOPcon il patrocinio del Comune di Modena, coinvolgera' 39 acetaiedella provincia di Modena e il programma dei due giorni e'stato presentato nel dettaglio questa mattina presso il Comunedi

(AGI) - Roma, 19 set. - Conto alla rovescia per Acetaiad'Italia, il main event che sabato 27 e domenica 28 settembrefara' di Modena l'ombelico del mondo dei gourmet con una nuovaedizione di Acetaie Aperte, che quest'anno si arricchisce diuna originale preview sabato 27. La manifestazione, organizzatadal Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP eConsorzio di Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOPcon il patrocinio del Comune di Modena, coinvolgera' 39 acetaiedella provincia di Modena e il programma dei due giorni e'stato presentato nel dettaglio questa mattina presso il Comunedi Modena. "Con il 92% del prodotto al consumo esportato, l'AcetoBalsamico di Modena rappresenta una delle piu' apprezzateeccellenze del made in Italy enogastronomico nel mondo - haspiegato il Direttore del Consorzio di Tutela Aceto Balsamicodi Modena IGP Federico Desimoni - e la nostra ambizione e'quella di riuscire a vendere insieme al prodotto anche lacultura, la tradizione e la storia del territorio di Modena. Ilprodotto Aceto Balsamico e' infatti fortemente radicato sianella storia che nel territorio grazie alle sue originiplurimillenarie e uno degli obiettivi di Acetaia d'Italia e inparticolare di Acetaie Aperte, e' quello di dare lapossibilita' a chi verra' a visitarle, di immergersi in questaatmosfera di grande suggestione e di imparare a vivere l'AcetoBalsamico di Modena non solo come un condimento ma come unavera esperienza plurisensoriale ed emozionale, come il "genio"dei produttori di questi territori che ha saputo costruire unarealta' economica e sociale di grande rilievo a livello localee internazionale". "Questo evento - ha aggiunto Enrico Corsini, Presidente delConsorzio di Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP- organizzato per celebrare dunque non solo i prodotti, maanche la cultura, la storia, la tradizione di Modena, lepotenzialita' del suo territorio, dei suoi cittadini e le sueeccellenze, rappresenta una occasione per offrire un piccolocontributo alla realta' produttiva e a quella socio-culturaledella nostra citta' e, nello stesso tempo, lanciare unmessaggio in vista del grande evento culturale di Expo 2015". "Condividiamo gli intenti dell'iniziativa e dei Consorzi -ha dichiarato Tommaso Rotella, assessore del Comune di Modenaalle Attivita' economiche e alla Promozione della citta' -convinti che l''oro nero di Modena', che nella sua unicita' estraordinarieta' porta alto il nome della nostra citta' nelmondo, sia intriso di modenesita' e dei valori culturali esociali del territorio. Eccellenza tra le eccellenze, sara'certamente tra gli elementi di attrazione che Modena mettera'in campo per attrarre visitatori in occasione dell'Expo 2015"In alcune acetaie infine, prodotti tipici del territoriosaranno protagonisti in degustazione abbinati al preziosocondimento e chef del Consorzio Modena a Tavola dispenserannoconsigli su come esaltare al massimo il Balsamico in cucina,attraverso suggestivi show cooking.(AGI)