Abruzzo: studenti 'Alessandrini' cureranno pineta Santa Filomena

(AGI) - Pescara, 22 lug. - A partire da oggi 32 studentidell'Istituto d'Istruzione Superiore Alessandrini diMontesilvano si prenderanno cura della locale Pineta di SantaFilomena. Gli studenti verranno affiancati dal personale delCorpo Forestale dello Stato. L'iniziativa "Educals Reserve -Natura Sicura", che durera' fino a settembre, e' finanziatadal Comune di Montesilvano (Pescara). Il progetto, risultatodella convenzione stipulata con la Regione Abruzzo, prevedel'acquisto da parte dell'amministrazione comunale di 96 buonilavoro occasionale accessorio che saranno utilizzati perconsentire agli studenti di attuare gli interventi dimanutenzione nella pineta di Santa Filomena. "Vogliamo inquesta maniera

(AGI) - Pescara, 22 lug. - A partire da oggi 32 studentidell'Istituto d'Istruzione Superiore Alessandrini diMontesilvano si prenderanno cura della locale Pineta di SantaFilomena. Gli studenti verranno affiancati dal personale delCorpo Forestale dello Stato. L'iniziativa "Educals Reserve -Natura Sicura", che durera' fino a settembre, e' finanziatadal Comune di Montesilvano (Pescara). Il progetto, risultatodella convenzione stipulata con la Regione Abruzzo, prevedel'acquisto da parte dell'amministrazione comunale di 96 buonilavoro occasionale accessorio che saranno utilizzati perconsentire agli studenti di attuare gli interventi dimanutenzione nella pineta di Santa Filomena. "Vogliamo inquesta maniera misurare le competenze dei ragazzi - ha dettoFederico Gentilini, ideatore del progetto, nel corsodell'inaugurazione avvenuta stamani a Pescara presso l'UfficioTerritoriale per la Biodiversita' del Corpo Forestale delloStato, alla presenza del comandante Piero Di Fabrizio - estimolare azioni in grado di produrre ricchezza". "Un plauso vainnanzitutto a Federico Gentilini che porta avanti questoprogetto dal 2007 - ha detto il sindaco di MontesilvanoFrancesco Maragno - e a chi in questi anni ha sostenuto questainiziativa. Educals ha tante finalita' dalla sicurezza alcoinvolgimento delle famiglie. Quando i ragazzi iniziano aconfrontarsi col mondo del lavoro si fanno passi concreti versola crescita e la maturita' personale". "E' stata una bellaoccasione per confrontarci con le persone - ha detto una dellepartecipanti al progetto - e consiglierei a tutti i mieicompagni di partecipare al progetto". (AGI)-