8 marzo: Coldiretti, 218mila imprese agricole guidate da donne

(AGI) - Roma, 7 mar. - Sono oltre 218mila le imprese agricoleguidate da donne in Italia dove ormai, nelle campagne, quasiuna azienda su tre e' rosa a seguito del progressivo aumentodella loro presenza in termini percentuali sul totale. E'quanto emerge da una analisi della Coldiretti elaborata inoccasione della Giornata internazionale della donna dedicataquest'anno al tema "Donne per la Terra", che e' stata celebrataal Palazzo del Quirinale con Presidente della Repubblica SergioMattarella. "Dopo quello del commercio - sottolinea laColdiretti - e' il settore agricolo quello in cui la presenzafemminile e' maggiore.

(AGI) - Roma, 7 mar. - Sono oltre 218mila le imprese agricoleguidate da donne in Italia dove ormai, nelle campagne, quasiuna azienda su tre e' rosa a seguito del progressivo aumentodella loro presenza in termini percentuali sul totale. E'quanto emerge da una analisi della Coldiretti elaborata inoccasione della Giornata internazionale della donna dedicataquest'anno al tema "Donne per la Terra", che e' stata celebrataal Palazzo del Quirinale con Presidente della Repubblica SergioMattarella. "Dopo quello del commercio - sottolinea laColdiretti - e' il settore agricolo quello in cui la presenzafemminile e' maggiore. La presenza delle donne nell'agricolturaitaliana ha certamente dato un forte impulso all'innovazioneche ha caratterizzato il settore con una crescente attenzioneal rispetto dell'ambiente e della sicurezza alimentare. Questamultifunzionalita' e' la caratteristica principale delleaziende agricole condotte da donne e genera piu' occupazioneperche sviluppa attivita' particolari che si affiancano aquella principale per fornire un prodotto o un servizioparticolare come la trasformazione dei prodotti, la nascita delsettore dell'agribenessere, il recupero di antiche varieta', lefattorie didattiche, gli agriasilo, la pet-therapy, l'adozionedi piante e animali on line e tante altre innovazioni". Per laColdiretti "la capacita' di coniugare la sfida con il mercato,il rispetto dell'ambiente e la qualita' della vita a contattocon la natura sembra essere una delle principali ragioni dellapresenza femminile nelle campagne. Il protagonismo delle donnenel creare, produrre, educare, si manifesta nella ricchezzadelle relazioni. Il suo impegno e' rilevante specialmente nelleattivita' multifunzionali e nella valorizzazione di prodottitipici nazionali. E' quel talento femminile - conclude laColdiretti - , che si rigenera ogni giorno dell'anno, alservizio della cittadinanza".(AGI)Rmx/Bru