Un selfie con design italiano, concorso foto ad Haifa

(AGI) - Haifa, 19 ago. - C'e' tempo fino al 30 settembre per partecipare al conc...

(AGI) - Haifa, 19 ago. - C'e' tempo fino al 30 settembre per partecipare al concorso "Un selfie con il design italiano", indetto dall'Istituto italiano di cultura di Haifa nell'ambito della XVI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo. Basta avere uno degli oggetti raffigurati nella lista fotografica postata sul sito dell'Istituto, o qualunque altro oggetto di design italiano, farsi un selfie e mandare l'immagine via mail. Tra tutti i partecipanti, saranno sorteggiati due vincitori del primo e secondo premio. In palio, ci sono 6 biglietti per la proiezione dei film italiani in programma al prossimo Festival Internazionale del Cinema di Haifa (15-24 ottobre 2016). In ogni caso, le foto piu' belle, originali e simpatiche verranno pubblicate nella pagina Instagram dell'Istituto di Haifa.
Il design italiano nasce e procede di pari passo con il processo di industrializzazione del Paese. Nel periodo giolittiano del decollo industriale (1889-1915), l'Italia si inventa un asse portante alternativo, quello automobilistico e aeronautico. In questo periodo nascono la Fiat, la Lancia e l'Alfa. Da questi esordi e attraverso il periodo futurista e le due Guerre Mondiali, il processo di industrializzazione italiano e il design procedono congiuntamente e Fiat e Olivetti sono due riferimenti fondamentali. Nel 1930 l'imprenditore sardo Renzo Frau disegna la poltrona 904 Vanity Fair, conosciuta comunemente come Poltrona Frau, che ha uno straordinario successo internazionale e continua a essere prodotta ancora oggi. Del 1946 e' la Vespa V98 farobasso della Piaggio, disegnata da Corradino D'Ascanio, che inaugura il successo dello scooter. Del 1947 e' la sua eterna rivale, la Lambretta della Innocenti disegnata da Cesare Pallavicino e Pierluigi Torre. Gli anni '50 sono quelli della motorizzazione di massa. (AGI)
.