A Mosca concerto Carabinieri, minuto silenzio per sisma

(AGI) - Mosca, 25 ago. - E' cominciato con un minuto di silenzio, in memoria del...

(AGI) - Mosca, 25 ago. - E' cominciato con un minuto di silenzio, in memoria delle vittime del terremoto in centro Italia, il concerto che ieri sera la Banda musicale dei Carabinieri ha tenuto a Mosca, per la prima volta in un teatro. "Doveva essere una serata divertente e di festa, ma purtroppo non potra' esserlo, per via della tragedia che si e' verificata questa mattina in Italia", ha detto il ministro consigliere e vice capo missione, Michele Tommasi, aprendo l'evento nella Sala Stravinskiy del Helikon Opera. Tommasi ha ringraziato, "a nome del governo italiano", le autorita' russe per le parole di cordoglio e l'assistenza subito offerta al nostro paese, ma anche "la popolazione di Mosca" che, nella giornata di ieri, ha portato fiori davanti alla nostra sede diplomatica.
Organizzato dall'ambasciata d'Italia, in collaborazione con l'Istituto italiano di Cultura, il concerto precede la partecipazione della Banda dell'Arma al festival 'Spasskaya Bashnja' (27 agosto - 4 settembre), una delle piu' grandi manifestazioni internazionali di musica militare. Il direttore Massimo Martinelli e gli orchestrali sono stati accolti con gran calore dal pubblico, che riempiva la sala. Il programma prevedeva musica sinfonica, musica tratta da colonne musicali di film di compositori italiani, nonche' un omaggio alla musica russa. Uno dei momenti piu' coinvolgenti e' stata l'esecuzione di alcuni dei pezzi piu' celebri composti da Ennio Morricone per il cinema. Il concerto si e' chiuso con l'inno italiano, quello russo e il 'Va' pensiero', dal Nabucco di Giuseppe Verdi. (AGI)
.