(VEL) NATO, MINISTERIALE DIFESA IN PREVISIONE DEL VERTICE DI VARSAVIA

(VELINO) Roma, 16 Giu - I ministri della Difesa della Nato si sono riuniti a Bru...

(VELINO) Roma, 16 Giu - I ministri della Difesa della Nato si sono riuniti a Bruxelles presso il quartier generale dell'Alleanza Atlantica in occasione di una ministeriale particolarmente importante in vista dell'imminente vertice di Varsavia. Per l'Italia hanno partecipato all'evento il ministro della Difesa Roberta Pinotti e l'ambasciatore Claudio Bisogniero, rappresentante permanente del nostro paese presso l'Alleanza. Nel corso della prima giornata, gli alleati hanno concordato lo schieramento di quattro battaglioni multilaterali sul fianco est dell'Alleanza, in Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia, per accrescere le capacita' di deterrenza e difesa. E' stato inoltre deciso di aumentare il pre-posizionamento di attrezzature e forniture nella regione del Mar Nero. Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, si e' rallegrato dell'aumento della spesa militare da parte degli alleati europei e del Canada nel 2015 (+0,6%): si tratta del primo trend positivo dopo anni di tagli al budget per la difesa, e le stime per il 2016 sono ancora piu' incoraggianti. Inoltre, i ministri hanno discusso della liberta' di circolazione delle forze dell'Alleanza in Europa, sottolineando la centralita' di uno spostamento delle truppe celere e senza ostacoli. "Per le esercitazioni in tempo di pace, per il rafforzamento in casi di crisi, il tempo e' un fattore chiave", ha precisato il Stoltenberg. E' stato infine deciso di integrare la difesa cibernetica nei domini di competenza della Nato: una decisione formale in tal senso verra' adottata al vertice di Varsavia. Nella seconda giornata, le discussioni si sono incentrate sul sostegno fornito all'Ucraina, ribadito da tutti gli alleati. La situazione nella parte orientale del paese continua a destare preoccupazione e i Ministri hanno pertanto varato un Pacchetto di assistenza generale, inteso a rafforzare le strutture di sicurezza e difesa dell'Ucraina. La Nato ha deciso di rafforzare gli sforzi di stabilizzazione al di la' dei suoi confini. Al vertice di Varsavia si prevede di raggiungere un accordo in merito allo svolgimento di attivita' di formazione e capacity-building in Iraq. I ministri hanno poi discusso di un possibile supporto alla Coalizione globale contro Daesh mediante velivoli Awacs. La Nato si sta inoltre adoperando per trasformare l'operazione Active Endeavour in una di sicurezza marittima di piu' ampio respiro. Infine, il segretario generale ha infine salutato l'adozione della risoluzione dell'Onu sull'embargo delle armi al largo delle coste libiche. vel
.