Vaccini: Piano, "azioni deterrenza" verso medici "infedeli"

(AGI) - Roma, 16 ott. - Contrastare il fenomeno dei medici chesconsigliano la vaccinazione, con "azioni di deterrenza edisciplina etica e professionale". Si legge nella bozza delPiano nazionale vaccini 2016-2018, in possesso dell'AGI, alvaglio del ministero della Salute e delle Regioni. Nessun cennodunque a sanzioni deontologiche come la radiazione, comeprecisato dal ministero, ma un'attenzione forte allaresponsabilita' dei medici: sono ipotizzate per l'appunto"azioni di deterrenza e disciplina etica e professionale neiconfronti dei medici e degli operatori infedeli che nonraccomandano o sconsigliano la vaccinazione". Gli estensori delpiano hanno ben presente che

(AGI) - Roma, 16 ott. - Contrastare il fenomeno dei medici chesconsigliano la vaccinazione, con "azioni di deterrenza edisciplina etica e professionale". Si legge nella bozza delPiano nazionale vaccini 2016-2018, in possesso dell'AGI, alvaglio del ministero della Salute e delle Regioni. Nessun cennodunque a sanzioni deontologiche come la radiazione, comeprecisato dal ministero, ma un'attenzione forte allaresponsabilita' dei medici: sono ipotizzate per l'appunto"azioni di deterrenza e disciplina etica e professionale neiconfronti dei medici e degli operatori infedeli che nonraccomandano o sconsigliano la vaccinazione". Gli estensori delpiano hanno ben presente che il problema del calo, a voltedrammatico, delle vaccinazioni investe anche i camici bianchi,e le loro eventuali "esitazioni": si prevede tra l'altro"l'inserimento della vaccinologia nel corso degli studiuniversitari di medicina", offrendo "l'opportunita' diformazione specifica agli operatori sanitari, da parte dellefacolta' mediche, delle autorita' sanitarie e delleassociazioni professionali e scientifiche", ma anche "laformazione degli operatori sanitari sulla comunicazione delrischio al pubblico, gestendo le esitazioni nell'aderire allevaccinazioni, sottolineandone i vantaggi e il valore". (AGI).