Universita': torna 'Futuro Remoto', a Napoli villaggio scienza

(AGI) - Napoli, 15 set. - Un grande 'Villaggio della Scienza',realizzato nel cuore di Napoli, e il tema "le Frontiere"caratterizzeranno la 29ma edizione di Futuro Remoto 2015. Lamanifestazione, infatti, si rinnova e da Bagnoli, da "Citta'?della Scienza", sua sede naturale, una parte della quale e'andata distrutta dal rogo della notte del 4 marzo 2013 invadeil centro del capoluogo campano, piazza del Plebiscito, e altresedi cittadine, dal 16 al18 ottobre, con il suo villaggioarticolato in 9 isole: Cibo e alimentazione, Mare, Innovazioneviaggio e futuro, Corpo/Mente, Spazio, Terra, Fabbrica, Citta',Comunicazione. Isole in

(AGI) - Napoli, 15 set. - Un grande 'Villaggio della Scienza',realizzato nel cuore di Napoli, e il tema "le Frontiere"caratterizzeranno la 29ma edizione di Futuro Remoto 2015. Lamanifestazione, infatti, si rinnova e da Bagnoli, da "Citta'?della Scienza", sua sede naturale, una parte della quale e'andata distrutta dal rogo della notte del 4 marzo 2013 invadeil centro del capoluogo campano, piazza del Plebiscito, e altresedi cittadine, dal 16 al18 ottobre, con il suo villaggioarticolato in 9 isole: Cibo e alimentazione, Mare, Innovazioneviaggio e futuro, Corpo/Mente, Spazio, Terra, Fabbrica, Citta',Comunicazione. Isole in cui saranno ospitati laboratori interattivi,workshop e dimostrazioni, oggetti e tecnologie, exibit epiccole mostre. Ciascuna avra', inoltre, un promotore che hareso possibile l'evento e che e' un marchio d'eccellenza inquel campo. L'iniziativa vede il coinvolgimento di oltre 400istituzioni, centri di ricerche, universita', associazioniculturali e artistiche, scuole. Il tema di quest'anno e' "LeFrontiere", non solo quelle della Scienza e della Tecnologia,ma anche quella della convivenza civile e delle nuove forme direlazione e socialita'. 'Futuro Remoto' 2015 e' promosso inprimis dalla Fondazione Idis-Citta' della Scienza, dall'UfficioScolastico regionale per la Campania, e dall'Universita' degliStudi di Napoli Federico II. "L'idea e' di farlo diventare ilcentro di diffusione delle competenze di una rete dei saperiche a Napoli e' molto solida e di cui il nostro ateneo e' unodegli elementi fondanti", evidenzia il rettore della FedericoII, Gaetano Manfredi. Questa edizione, ancora. ha comecopromotori l'Istituto Universitario Orientale e le altreuniversita' della Campania, il Comune di Napoli e la RegioneCampania, il Cira (Centro italiano ricerche aerospaziali) eSviluppo Campania, il Polo Museale della Campania, il Comune diNapoli e la Regione Campania. (AGI) Na3/Lil .