Universita': Bologna, 610 mln bilancio previsione 2015

(AGI) - Bologna, 17 dic. - Il Consiglio di Amministrazionedell'Universita' di Bologna ha approvato oggi, all'unanimita',il bilancio di previsione del 2015 per un totale di 610milioni. Un bilancio, informa una nota, che consente all'Ateneodi raggiungere l'obiettivo principale che si era dato -prevedere il finanziamento del massimo turnover consentitodalla legge, senza tagliare i fondi ai servizi agli studenti,alla ricerca, alla didattica e all'internazionalizzazione - inlinea con l'ammontare del Fondo di Finanziamento Ordinario(FFO) del 2014 che il Ministero dell'Istruzione edell'Universita' ha comunicato pochi minuti fa: 396 milioni (dicui 15 milioni circa

(AGI) - Bologna, 17 dic. - Il Consiglio di Amministrazionedell'Universita' di Bologna ha approvato oggi, all'unanimita',il bilancio di previsione del 2015 per un totale di 610milioni. Un bilancio, informa una nota, che consente all'Ateneodi raggiungere l'obiettivo principale che si era dato -prevedere il finanziamento del massimo turnover consentitodalla legge, senza tagliare i fondi ai servizi agli studenti,alla ricerca, alla didattica e all'internazionalizzazione - inlinea con l'ammontare del Fondo di Finanziamento Ordinario(FFO) del 2014 che il Ministero dell'Istruzione edell'Universita' ha comunicato pochi minuti fa: 396 milioni (dicui 15 milioni circa destinati a interventi finalizzati). "Quello che abbiamo approvato oggi - commenta il Rettoredell'Alma Mater Ivano Dionigi - piu' che un bilancio preventivoe' un bilancio presuntivo. L'incertezza relativa all'FFO del2014 ci ha imposto di seguire una linea prudenziale nella stimadelle entrate del 2015. Se poi dovesse prevalere, comeannunciato dal Ministero, l'aumento del peso della quotapremiale sul Fondo di finanziamento ordinario delleUniversita'(Ffo) nazionale, potremmo contare su unfinanziamento ancora maggiore". Tra gli stanziamenti, 11,8milioni per la didattica (uguale all'anno precedente), 19,9milioni per la ricerca (+0,8%), 13,2 milioni per i servizi aglistudenti (+2%), 15,5 milioni per le relazioni internazionali(+12% di cui il 5% a carico del bilancio e il resto derivanteda progetti europei). Positivo infine il dato sulle nuovematricole: 22.540, pari ad un incremento del 5,6% alla stessadata dell'anno scorso (17 dicembre). "In un Paese in cui leimmatricolazioni diminuiscono, in cui assistiamo a una fugadegli studenti dal sud al nord e dal nord all'estero, a unaumento dei disoccupati e in cui imprese e negozi chiudono ibattenti, da questo Ateneo arrivano messaggi di speranza-conclude il Rettore - un aumento delle matricole, tasse diiscrizione bloccate da 5 anni, nessun taglio a ricerca edidattica e nel 2014 l'inserimento di 404 docenti di I e IIfascia e 40 nuovi ricercatori con la prospettiva di altre230/250 promozioni nel 2015". (AGI).