Universita': Bologna, 26esimo anniversario Magna Charta a Uppsala

(AGI) - Bologna, 18 set. - Per la prima volta dopo 26 annil'anniversario della firma della Magna Charta non sara'celebrato a Bologna, come di tradizione, ma ad Uppsala, inSvezia, definita 'importantissima universita' d'Europa'. FabioRoversi-Monaco, presidente onorario dell'Osservatorio dellaMagna Charta, aprira' questo pomeriggio le cerimonie ricordandoi motivi che portarono, 26 anni fa, alla redazione di questotesto fondamentale per la vita dell'universita', basatosull'autonomia istituzionale e sulla liberta' accademica. La Magna Charta Universitatum e' il documento che enuncia iprincipi fondamentali di liberta' di pensiero, di conoscenza,di ricerca e di insegnamento propri di una

(AGI) - Bologna, 18 set. - Per la prima volta dopo 26 annil'anniversario della firma della Magna Charta non sara'celebrato a Bologna, come di tradizione, ma ad Uppsala, inSvezia, definita 'importantissima universita' d'Europa'. FabioRoversi-Monaco, presidente onorario dell'Osservatorio dellaMagna Charta, aprira' questo pomeriggio le cerimonie ricordandoi motivi che portarono, 26 anni fa, alla redazione di questotesto fondamentale per la vita dell'universita', basatosull'autonomia istituzionale e sulla liberta' accademica. La Magna Charta Universitatum e' il documento che enuncia iprincipi fondamentali di liberta' di pensiero, di conoscenza,di ricerca e di insegnamento propri di una istituzioneuniversitaria in sintonia con l'evoluzione della societa'.L'Osservatorio della Magna Charta Universitatum ha sede aBologna e ha la funzione di vigilare sull'applicazione deiprincipi fondamentali sanciti dalla Carta. Ogni anno, percelebrare la storica firma e accogliere nuove adesioni,l'Osservatorio organizza un momento di riflessione e diconfronto aperto al pubblico sui temi connessi ai principiispiratori e costitutivi della Magna Charta Universitatum: laliberta' di insegnamento e di ricerca e il ruolo educativo esociale delle universita'. (AGI).