Universita': a Napoli Scienze nutraceutiche, inaugura Lorenzin

(AGI) - Napoli, 29 set. - Parte a Napoli il primo corso dilaurea triennale a numero programmato in Scienze Nutraceutiche,che risponde all'evoluzione del mercato del farmaco verso laprevenzione delle patologie invece della terapia farmacologica,puntando a un miglioramento del benessere fisico e a unamaggiore sostenibilita' della spesa sanitaria. I 100 iscrittial primo anno del corso, attivato dal dipartimento di Farmaciadella Federico II, studieranno le caratteristiche delcosiddetto 'alimento-farmaco', le cui proprieta' curativederivano da principi attivi naturali di riconisciuta efficacia,da utilizzare in concomitanza con una corretta dieta alimentaree prima di dover ricorrere

(AGI) - Napoli, 29 set. - Parte a Napoli il primo corso dilaurea triennale a numero programmato in Scienze Nutraceutiche,che risponde all'evoluzione del mercato del farmaco verso laprevenzione delle patologie invece della terapia farmacologica,puntando a un miglioramento del benessere fisico e a unamaggiore sostenibilita' della spesa sanitaria. I 100 iscrittial primo anno del corso, attivato dal dipartimento di Farmaciadella Federico II, studieranno le caratteristiche delcosiddetto 'alimento-farmaco', le cui proprieta' curativederivano da principi attivi naturali di riconisciuta efficacia,da utilizzare in concomitanza con una corretta dieta alimentaree prima di dover ricorrere ai farmaci tradizionali. "Non e' una medicina alternativa - spiega il ministro dellaSalute, Beatrice Lorenzin, che ha inaugurato il corso - bensi'l'utilizzo del cibo come elemento curativo". Un processo che e'alla base di un'evoluzione della prevenzione e della riduzionedel consumo dei farmaci. "Dobbiamo intervenire suicomportamenti giusti anche a tavola", sottolinea Lorenzin,ribadendo che in Campania "occorre una grande campagna diprevenzione sugli stili di vita, sulle cattive abitudini legateal cibo, al fumo e all'abuso di alcol, che sono la prima causadei tumori". Il corso di laurea formera' figure professionaliche potranno trovare spazio all'interno di un mercato dellavoro in evoluzione. "Cerchiamo di rispondere alle nuove esigenze della societa'- dice il rettore della Federico II, Gaetano Manfredi - oggic'e' sempre piu' attenzione al rapporto con il cibo, chediventa non solo fonte di sostentamento, ma anche strumento dimiglioramento della qualita' della vita. Il corso rappresentaun grande investimento perche' risponde a bisogni reali deicittadini". Per Manfredi i laureati "potranno trovare lavoropiu' facilmente", perche' "stiamo coniugano l'offerta formativacon il mondo del lavoro". Nuove opportunita' occupazionali chevanno al di la' della professione medica. "C'e' tutto unsettore che aiuta una produzione di altissimo livello dell'altaconoscenza - fa notare il ministro - che ci e' riconosciuta nelmondo. Per esempio siamo diventati leader mondiali dellevaccinazioni, una capacita' che ci viene riconosciuta e chepurtroppo dimentichiamo di avere". (AGI) .