Tumori: Lorenzin, mettere in rete sistemi assistenziali

(AGI) - Roma, 10 lug. - Per migliorare la prevenzione, laricerca e l'assistenza contro il cancro occorre "collegare inrete i diversi sistemi assistenziali, garantendo un'offertaadeguata sul territorio, piu' vicina al domicilio, erealizzando la presa in carico globale della persona nei suoibisogni sanitari, sociali e relazionali". Questa e' una delleproposte che il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, hamesso nero su bianco in una lettera inviata al forumistituzionale "La salute: un bene da difendere, un diritto dapromuovere, promosso da Salute Donna in collaborazione conaltre associazioni impegnate nella difesa dei pazientioncologici. "Dobbiamo,

(AGI) - Roma, 10 lug. - Per migliorare la prevenzione, laricerca e l'assistenza contro il cancro occorre "collegare inrete i diversi sistemi assistenziali, garantendo un'offertaadeguata sul territorio, piu' vicina al domicilio, erealizzando la presa in carico globale della persona nei suoibisogni sanitari, sociali e relazionali". Questa e' una delleproposte che il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, hamesso nero su bianco in una lettera inviata al forumistituzionale "La salute: un bene da difendere, un diritto dapromuovere, promosso da Salute Donna in collaborazione conaltre associazioni impegnate nella difesa dei pazientioncologici. "Dobbiamo, inoltre, essere pronti a garantire cure -continua Lorenzin nella lettera - sempre piu' costose che laricerca ci mette a disposizione. I dati, le cifre, le scoperteci dicono che la lotta contro questa malattia (il cancro), inparte gia' sconfitta, puo' segnare quotidianamente punti afavore di chi li combatte". Per il ministro "dobbiamo lottareper continuare a tenere alto l'attuale livello del Sistemasanitario italiano, considerato uno dei migliori al mondo, eancor di piu' dobbiamo rafforzare la nostra collaborazioneaffinche' vengano superate le divaricazioni assistenziali che,purtroppo, tutt'oggi esistono in ambiti territopriali diversi".(AGI) Red/Pgi.