Trapianti: in Romania "riciclato" rene gia' donato

(AGI) - Londra, 26 giu. - In Romania i medici hanno "riciclato"un rene gia' donato in un secondo paziente dopo che il primodestinatario e' morto. Inizialmente l'organo era stato donatoda un uomo a suo figlio, i cui reni hanno smesso di funzionare.Il giovane paziente e' pero' deceduto dopo tre mesi daltrapianto. Dopo aver chiesto il permesso al padre, il"proprietario" iniziale dell'organo, i medici lo hannotrapiantato su un altro paziente. "Il padre, che ha salvato suofiglio tre mesi prima donandogli il rene, ha accettatospontaneamente di donarlo di nuovo"; ha riferito Mihai Lucan,

(AGI) - Londra, 26 giu. - In Romania i medici hanno "riciclato"un rene gia' donato in un secondo paziente dopo che il primodestinatario e' morto. Inizialmente l'organo era stato donatoda un uomo a suo figlio, i cui reni hanno smesso di funzionare.Il giovane paziente e' pero' deceduto dopo tre mesi daltrapianto. Dopo aver chiesto il permesso al padre, il"proprietario" iniziale dell'organo, i medici lo hannotrapiantato su un altro paziente. "Il padre, che ha salvato suofiglio tre mesi prima donandogli il rene, ha accettatospontaneamente di donarlo di nuovo"; ha riferito Mihai Lucan,direttore dell'Urology and Kidney Transplant Institute di Cluj,come riporta il Daily Mail. "E' una cosa assolutamenteincredibile", ha aggiunto. "E' la prima volta che abbiamoprovato a fare un secondo trapianto con lo stesso organo ed e'riuscito", ha detto Sorin Ianceu, il chirurgo che ha condottol'intervento. L'uomo che ha ricevuto il rene "riciclato" e'Ioan Arnau, 51 anni, il cui trapianto era ormai la sua ultimasperanza. Ora il paziente sta bene e il rene donato e'funzionante. (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it