Terra fuochi: comitato ministri, screening e rafforzati controlli

(AGI) - Roma, 28 lug. - Un rafforzamento dei controlli suterreni, acque e alimenti della 'Terra dei fuochi', e delcontrasto alle attivita' illecite nella gestione dei rifiuti;la decisione di attivare un sito internet per l'aggiornamentodei dati sui monitoraggi, l'avvio degli screening sanitarisulla popolazione e un estensione delle aree inquinate soggettea indagini. Questi i risultati principali registrati nellariunione del Comitato interministeriale sulla Terra dei fuochi,che si e' svolta oggi nella sede del Ministero dell'Agricolturaa Roma: alla riunione tecnico-operativa, coordinata dal Capodel Corpo forestale dello Stato, erano presenti il ministrodelle Politiche

(AGI) - Roma, 28 lug. - Un rafforzamento dei controlli suterreni, acque e alimenti della 'Terra dei fuochi', e delcontrasto alle attivita' illecite nella gestione dei rifiuti;la decisione di attivare un sito internet per l'aggiornamentodei dati sui monitoraggi, l'avvio degli screening sanitarisulla popolazione e un estensione delle aree inquinate soggettea indagini. Questi i risultati principali registrati nellariunione del Comitato interministeriale sulla Terra dei fuochi,che si e' svolta oggi nella sede del Ministero dell'Agricolturaa Roma: alla riunione tecnico-operativa, coordinata dal Capodel Corpo forestale dello Stato, erano presenti il ministrodelle Politiche agricole Maurizio Martina, il ministro dellaSalute Beatrice Lorenzin e il Ministro dell'Ambiente Gian LucaGalletti, oltre alle presenze istituzionali della RegioneCampania. "Quella di oggi e' un'altra tappa utile del lavoro delComitato interministeriale per la Terra dei Fuochi che nonabbassa la guardia e, con il passaggio del coordinamentooperativo al Corpo forestale dello Stato, rafforza i controllisul territorio - afferma Martina - e abbiamo constatatol'avanzamento di questi interventi e ragionato sulle ulteriorifasi di sviluppo delle operativita' necessarie. Nella sezione'Campolibero' del Decreto Competitivita' in approvazione allaCamera abbiamo intanto ridefinito i termini delle indaginidirette, prevedendone una rimodulazione in base al livello dirischio e introducendo la possibilita' di ulteriori analisi incaso di emersione di nuovi elementi", continua il ministro,aggiungendo che, "al fine di favorire l'allacciamento alla reteidrica pubblica, e' stata attribuita priorita' assoluta nellaconcessione di finanziamenti comunitari da fondi strutturaliagli investimenti in infrastrutture irrigue e di bonifica, alfine di limitare il prelievo privato di acque da faldesuperficiali e profonde nella provincia di Napoli e Caserta efavorire l'uso collettivo della risorsa idrica. Sempre neldecreto - conclude Martina - al fine di contrastare leattivita' illecite nella gestione dei rifiuti nel territoriocampano, e' stato infine previsto che tutte le forze di poliziapossano operare anche tramite interconnessione con il Sistemadi tracciabilita' dei rifiuti Sistri, secondo le modalita' chesaranno stabilite da un decreto del ministro dell'Ambiente". Lorenzin sottolinea che "l'attivita' del gruppo di lavorosta rispettando i tempi previsti procedendo in modo serio eveloce, e confermando che questo Governo vuole innanzituttoverita' sulla Terra dei fuochi e, li' dove sara' necessario,vuole intervenire in modo mirato e rapido". Il ministroribadisce di aver "proposto l'attivazione di un sito internetproprio per dare il massimo della trasparenza a tutti i dati eall'azione quotidiana che tutte le forze in campo stannorealizzando". E "per quanto riguarda la salute dei cittadinicampani - specifica il ministro - nei colloqui avuti con laRegione ho sollecitato soprattutto l'accelerazione dell'iniziodegli screening: l'Istituto superiore di sanita' ha trasmessola proposta che contiene la tipologia degli accertamentisanitari da effettuare sulla popolazione, i soldi sono statistanziati, i cittadini campani devono potere avere accessoimmediato e gratuito a tutti quegli accertamenti stabiliti dalprotocollo. Con l'Istituto superiore di sanita' stiamo ancheproseguendo con un'azione ancora piu' forte per il controllodegli alimenti". Galletti osserva che "il lavoro congiunto delGoverno e di tutte le istituzioni impegnate nel patto per lacosiddetta Terra dei fuochi sta dando risultati importanti: ilmonitoraggio prosegue nella totale trasparenza verso icittadini campani e la sicurezza ambientale e' il nostro primoobiettivo ed elemento irrinunciabile per la difesa dellasalute". Il ministro ricorda inoltre che, "come detto daMartina, siamo intervenuti nel Decreto Competitivita' con unanorma che estende i controlli ai terreni agricoli non oggettod'indagine perche' coperti da segreto giudiziario e oggetto disversamenti resi noti a conclusione delle indagini: unulteriore strumento per indagini sempre piu' approfondite ingrado di definire un quadro completo della situazione". Primadella riunione, i ministri hanno incontrato Don MaurizioPatriciello, con il quale si sono soffermati a valutare lostato di attuazione di tutte le azioni intraprese dal Governo atutela del territorio e dei cittadini. (AGI) Rmh/Pgi .